La tredicesima ed ultima prova del campionato mondiale Superbike e la decima prova ed ultima prova della Superstock 1000 FIM Cup si disputeranno all’Autodromo Internacional do Algarve in Portimao in Portogallo, nel weekend del 14/15/16 Ottobre. Il circuito di Portimao è stato ideato per essere uno dei migliori circuiti d’Europa ed in effetti è un circuito molto sicuro per i piloti e molto confortevole per gli spettatori. Il circuito consente ben 64 diverse possibilità per modificare il tracciato, compresa quella approvata dalla FIA per la Formula 1 e dalla FIM per il mondiale Superbike. La conformazione naturale del territorio ha consentito la creazione di un circuito unico, con accentuate ondulazioni che rendono la guida un vero piacere, in quanto le curve ed i rettilinei si susseguono nei saliscendi ad un ritmo vertiginoso.

Per il pubblico queste caratteristiche sono molto spettacolari e consentono un’ottima visibilità da ogni punto del circuito stesso.

 

Caratteristiche principali del circuito :

Lunghezza : m.4.592

Pole Position : destra

Curve 15

Superbike – giro record : Max Biaggi – 2010 – 1’42”774

Superbike – miglior giro : Cal Crutchlow – 2010 – 1’42”092

Superstock 1000 – giro record : Maxime Berger – 2010 – 1’45”180

Superstock 1000 – miglior giro : Kenan Sofuoglu – 2010 – 1’44”683

 

Il pilota del team Pedercini Roberto Rolfo non prenderà parte all’ultimo round del campionato mondiale Superbike a Portimao. Recentemente Roberto è caduto in bicicletta durante un allenamento ed ha subito la rottura della rotula del ginocchio sinistro. Per questo motivo non potrà prender parte al round portoghese della Superbike. Rolfo verrà sostituito dal pilota spagnolo Santiago Barragan Portilla. Barragan è nato 24 anni fa a Almandralejo in Spagna.

Nel 2010 ha vinto il campionato Europeo Superstock 1000 mentre quest’anno ha preso parte al campionato spagnolo Stock Extreme alla guida della Kawasaki dell’Extremadura Junior Team. Santiago occupa attualmente il secondo posto della classifica del campionato.

 

Intervista ai piloti Superbike del Team Pedercini

Mark Aitchison :”Dopo una giornata disastrosa come quella di domenica a Magny Cours cercherò di rifarmi in Portogallo. Nella mia brutta caduta in gara uno in Francia, mi sono procurato una forte contusione alla caviglia sinistra ed al tallone. Nell’ultima settimana ho cercato di curarmi, ma per un pieno recupero ci vorrà certamente più tempo. Ad ogni modo sono ottimista che se riuscirò a stare bene nelle prove potrò disputare al meglio anche le gare. Mi piace molto gareggiare sul circuito di Portimao e sono certo che sarà interessante correre con una Superbike. Mi aspetto un weekend divertente”.

 

Santiago Barragan: “Sono davvero molto felice di avere questa grande opportunità di correre nel mondiale Superbike. Sono dispiaciuto per Roberto e spero che possa tornare presto in moto. Conosco la Kawasaki Ninja ZX-10R nella versione Superstock in quanto la sto utilizzando nel campionato CEV Extreme, ma non l’ho mai guidata in versione Superbike e quindi penso che avrò bisogno di tempo per prendere confidenza con la Ninja ZX-10R. So che lo staff tecnico della squadra italiana è molto professionale e sono sicuro che mi aiuteranno molto ad adattarmi alla mia nuova moto il più presto possibile. Voglio divertirmi e sfruttare questa opportunità per fare del mio meglio per il team Pedercini e per i miei sostenitori”.