Prosegue nel segno delle vittorie il Mondiale per Club 2011 della Trentino Diatec. Dopo il convincente esordio di domenica pomeriggio (3-0 all’Al Ahly), la formazione di Stoytchev questa sera ha infatti concesso il bis superando con lo stesso punteggio anche i padroni di casa dell’Al Araby.

Il successo e i conseguenti tre punti che ne derivano per la classifica del girone proiettano i bi-Campioni uscenti già matematicamente alle semifinali del 13 ottobre, senza dover per forza ottenere la vittoria nella gara di domani con il Sesi San Paolo che chiuderà la prima fase dei gialloblù. La sfida coi brasiliani sarà comunque decisiva per stabilire le gerarchie della classifica della Pool B ed assegnare quindi l’avversario di semifinale: Jastrzebski in caso di sconfitta o il Kazan qualora arrivasse un’altra vittoria.

Il match odierno ha regalato un po’ di emozioni solo nella prima metà del primo set, ovvero fino a quando l’Al Araby ha retto il ritmo gialloblù approfittando anche dei tanti errori al servizio dei trentini (otto solo nel primo set, diciotto in totale). Chiuso comunque senza troppi patemi quel parziale, la gara è stata poi tutta in discesa per gli iridati che hanno fatto in fretta il bello ed il cattivo tempo nei successivi set sfruttando al massimo la propria incisività a rete (64% di squadra, con i picchi di Djuric e Sokolov, autori rispettivamente dell’86% e del 70%) e dalla linea dei nove metri (dieci ace, quattro solo di Birarelli). Proprio al centro della rete giungono le notizie migliori della sera con lo stesso Bira autore di una prestazione completissima (11 punti ed il 100% a rete con anche due muri) ed il rientro di Djuric, schierato in campo per tutta la gara. Miglior marcatore del match capitan Kaziyski, autore di 16 palloni vincenti col 67% ma anche di tre battute punto ed un muro.

La cronaca della gara. Stoytchev ripropone in sestetto Djuric, recuperato dalla distorsione alla caviglia, mentre dall’altra parte l’Al Araby deve fare a meno di Vlam, sostituito al centro della rete da Amro. Proprio il centrale qatarino firma a muro (su Stokr) il primo break del match (1-3); la Trentino Diatec ricompone immediatamente lo strappo a suo volta con un block (Juantorena su Pampel) che vale il 5-5. In seguito si procede punto a punto sino al 12-12 con i padroni di casa che approfittano dei tanti errori al servizio gialloblù per rimanere costantemente a ruota degli avversari. Il primo vantaggio significativo degli iridati arriva quindi sul 14-12 con un fallo di seconda linea di Popelka ed una splendida pipe di Kaziyski, liberato senza muro da Raphael. L’Al Araby però non ci sta e con Pampel si riporta avanti 17-18. E’ solo però l’ultimo sussulto del set perché poi i padroni di casa iniziano ad essere molto imprecisi in attacco e Trento non si fa pregare per guadagnare prima un buon margine (23-20) e poi chiudere sul 25-22 con un attacco da posto 4 di Stokr.

Due attacchi vincenti di Birarelli inaugurano il secondo parziale, con la Trentino Diatec che trova quindi subito il break (2-0) e lo mantiene senza apparentemente faticare sino al primo time out tecnico (8-6) grazie alla fluidità del proprio cambio palla. Il divario aumenta al rientro della squadre in campo grazie ad un muro di Birarelli su Popelka ed a due assoli di Juantorena (ace e pipe per il 12-7); il +7 arriva grazie a tre ace consecutivi di Birarelli su Popelka (16-8). La strada verso il 2-0 è tutta in discesa per i gialloblù; Stoytchev ne approfitta anche per cambiare la diagonale palleggiatore-opposto (dentro Zygadlo e Sokolov) senza perdere in efficacia, tant’è vero che il periodo si chiude sul 25-15 con un nuovo ace di Birarelli che va a mettere il sigillo su una sua frazione di assoluto livello (9 punti personali, con quattro attacchi, altrettanti ace ed un muro).

Nel terzo set restano in campo sia Sokolov sia Zygadlo e la Trentino Diatec continua imperterrita a recitare il copione visto nella precedente frazione. Un’accelerazione improvvisa la porta dal 4-3 all’8-4 nel giro di pochi secondi per opera del solito Juantorena (ace ed attacco) ma anche dello stesso Sokolov, che mette a terra palloni con grande frequenza. Kaziyski evidentemente non vuole essere da meno del suo connazionale e con tre battute punto ed un attacco porta i suoi sul 16-9; punteggio che mette di fatto la parola fine anticipatamente sulla gara. Si chiude sul 25-17 con Birarelli che anche in questo caso chiude il set stavolta con un muro.

Queste sono le classiche partite in cui conta solo vincere e ci siamo riusciti senza particolari problemi; sono quindi soddisfatto per il risultato ma soprattutto per il passaggio del turno che ci permette di guardare al prossimo impegno con maggiore serenità e convinzione dei nostri mezzi – ha argomentato Radostin Stoytchev. La nota più positiva è sicuramente il rientro in campo di Djuric, che ha retto bene il ritmo per tutta la gara ma deve inevitabilmente crescere; al servizio forse abbiamo sbagliato un po’ troppo ma ci può anche stare perché stiamo cercando la miglior condizione in questo fondamentale in vista delle gare che ci attendono da qui a venerdì”.

La Trentino Diatec tornerà in campo all’Aspire Zone Hall già domani sera, mercoledì 12 ottobre,  quando, come anticipato, alle ore 18 italiane sfiderà il Sesi San Paolo nel match che assegnerà il primo posto della Pool B

 

Di seguito il tabellino della gara della seconda giornata della Pool B del Mondiale per Club giocata oggi all’Aspire Zone Hall di Doha.

 

Trentino Diatec-Al Araby 3-0

(25-22, 25-15, 25-17)

TRENTINO DIATEC: Birarelli 11, Stokr 7, Kaziyski 14, Djuric 6, Raphael 1, Juantorena 9, Bari (L); Della Lunga 2, Colaci, Zygadlo 2, Sokolov 7. N.e. Brinkman. All. Radostin Stoytchev.

AL ARABY: Saraceni 7, Kadziewicz 2, Pampel 12, Popelka 6, Amro 4, Saitta 1, Ribeiro (L); n.e. Al-Jaamani, Faysel, Vlam, Abdelaziz e Saed.

ARBITRI: Sakaide (Giappone) ed Alenezi (Kuwait).

DURATA SET: 24’, 21’, 21’; tot 1h e 6’.

NOTE: 942 spettatori. Trentino Diatec: 8 muri, 10 ace, 18 errori in battuta, 3 errori azione, 64% in attacco, 58% (29%) in ricezione. Al Araby: 2 muri, 2 ace, 10 errori in battuta, 6 errori azione, 42% in attacco, 43% (20%) in ricezione.


Trentino Volley S.p.A.

Ufficio Stampa

Francesco Segala