IL C.D. PROVINCIALE, CON RIFERIMENTO ALLA NOTA DEL 4 OTTOBRE C.M., CON CUI VENIVANO PREANNUNCIATE LE DIMISSIONI DELL’INTERO CONSIGLIO,

 

 PRESO ATTO

CHE IL C. D. REGIONALE, BENCHE’ FORMALMENTE INVITATO, NON HA RITENUTO DI DOVER DARE ALCUNA RISPOSTA ALLE NS. RICHIESTE, EVIDENTEMENTE PER MANCANZA DI VALIDI ARGOMENTI O, PEGGIO ANCORA, PERCHE’ SI RITIENE ENTITA’ “SUPERIORE”

 

CONSIDERATO

CHE IL GIORNO, PRIMA, LUNEDI’ 3 OTTOBRE, UNA INFORMALE RICHIESTA DI INCONTRO CON IL PRESIDENTE REGIONALE ERA STATA RIFIUTATA,

 

PRESO ATTO

CHE, SUCCESSIVAMENTE, LA MAGGIORANZA DELLE SOCIETA’ DELLA NOSTRA PROVINCIA, NEL MANIFESTARE LA PIU’ COMPLETA SOLIDARIETA’ CON L’INTERO CONSIGLIO PER LE AZIONI INTRAPRESE, HA RIVOLTO PRESSANTE RICHIESTA AL C.D. DI RECEDERE DALLE PROPRIE DECISIONI, INVITANDOLO A RIMANERE IN CARICA PER COMPLETARE IL MANDATO ELETTIVO E PER CONTINUARE NELL’OPERA SIN QUI SVOLTA IN MANIERA ENCOMIABILE,

 

RILEVATO

CHE A NORMA DI STATUTO FEDERALE IN CASO DI DIMISSIONI, IL PRESIDENTE DIMISSIONARIO RIMANE IN CARICA PER L’ORDINARIA AMMINISTRAZIONE E PER INDIRE NUOVE ELEZIONI ENTRO IL TERMINE MASSIMO DI 90 GIORNI, NON RICORRENDO IN QUESTO CASO L’IPOTESI DEL “COMMISSARIAMENTO”

 

CONSIDERATO

CHE ENTRO LA FINE DEL 2012 DOVRANNO SVOLGERSI LE ELEZIONI PER IL RINNOVO DEI CONSIGLI DIRETTIVI DEGLI ORGANISMI TERRITORIALI E CENTRALI DELLA FIP, E CHE, PERTANTO APPARE INOPPORTUNO FAR SVOLGERE DUE ELEZIONI NELL’ARCO TEMPORALE DI 12 MESI

 

DECIDE, A MAGGIORANZA, DINON FORMALIZZARE LE DIMISSIONI PREANNUNCIATE, DISSOCIANDOSI DALLE SCELTE PROGRAMMATICHE EFFETTUATE DALL’ATTUALE C.D. REGIONALE, CHE NON CORRISPONDONO AGLI INTERESSI DI TUTTE LE SOCIETA’ DELLA NOSTRA PROVINCIA.

 

ENRICO GULLETTA

PRESIDENTE COMITATO PROVINCIALE FIP MESSINA