CONCLUSO CON UN GRANDE SUCCESSO DI PARTECIPANTI IL 21° TROFEO D’AUTUNNO SUL CIRCUITO SOUTH GARDA KARTING DI LONATO

 

LA SECONDA E ULTIMA PROVA DEL 21° TROFEO D’AUTUNNO HA VISTO LA PRESENZA DI BEN 209 PILOTI NELLE CATEGORIE NAZIONALI E ROK CUP. NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA SULLA PISTA DI LONATO L’ATTESA FINALE MONDIALE DELLA ROK CUP INTERNATIONAL.

Lonato (Brescia), 10 ottobre 2011. Ancora un grande successo di partecipazione sul Circuito South Garda Karting di Lonato, con ben 209 piloti in pista per la seconda e ultima prova del 21° TROFEO D’AUTUNNO nel tradizionale appuntamento di fine stagione, che ha visto al via anche moltiprotagonisti in preparazione della finale mondiale della “ROK CUP INTERNATIONAL FINAL 2011” in programma sempre a Lonato il prossimo 16 ottobre.

Alla manifestazione hanno partecipato le categorie nazionali 60 Baby, 60 Mini, KF2, KF3, KZ2, 125 Italia e 125 Prodriver, oltre a tutte le categorie della ROK CUP che si ripresenteranno in pista questo fine settimana nell’atteso evento internazionale CIK-FIA.

 

Dopo la prima prova disputata lo scorso 25 settembre con 180 piloti, in questo secondo appuntamento del 9 ottobre è stato appunto superato il “muro” dei 200 piloti nella gara valida per l’assegnazione del Trofeo d’Autunno nelle rispettive categorie, con molti pretendenti in lizza per aggiudicarsi il ricco montepremi che ha compreso soggiorni di un weekend in una località europea, set di pneumatici, buoni acquisto e tanti altri prodotti.

 

Nella categoria più potente, la KZ2, il successo in gara è andato al milanese Andrea Dalè (CRG-Maxter), alla sua terza esperienza in questa categoria dove è riuscito ad ottenere la suaprima vittoria nella classe con il cambio dopo tanti successi conquistati in passato con i kart in presa diretta. Dopo una partenza non proprio perfetta, Dalè è riuscito ben presto a recuperare terreno e nelle ultime battute della finale ha avuto la meglio su MassimoDante (CKR-Tm) superandolo a 3 giri dal termine. In terza posizione si è piazzato l’austriaco Marcel Muller (CRG-Tm), che con questo risultato e la vittoria riportata nella scorsa prova del 25 settembre, ha potuto conquistare il Trofeo di categoria.

 

Nella KF2 la vittoria in finale l’ha guadagnata la veloce ragazza polacca Malgorzata Rdest (Tony Kart-Bmb), dopo essersi ritrovata in terza posizione nelle fasi inziali della gara. IlTrofeo l’ha vinto però il bergamasco Kevin Pomidori (Tony Kart-Vortex), terzo sul traguardo ma al primo posto nella somma del punteggio per la vittoria ottenuta nella gara precedente.

 

In KF3 il successo è andato all’olandese Hannes Janker su Zanardi-Parilla dopo una rimonta dal quinto posto iniziale. Janker si è imposto sul romeno Petrut Gabriel Florescu (Tony Kart-Vortex), quest’ultimo al debutto con il team Baby Race. Il bergamasco Michele Imberti (Kosmic-Tm), in testa nei primi giri, è scivolato al quarto posto, un risultato che insieme alla vittoria riportata nella scorsa gara, gli ha comunque consentito di vincere il Trofeo.

 

Nella 125 Prodriver il successo nel Trofeo è andato al veneto Daniel Tresoldi (CRG-Tm) grazie al secondo posto conquistato in finale alle spalle del bergamasco Roberto Benedetti (Energy-Tm). Costretto al ritiro invece il modenese Luca Ferri (CRG-Tm), vincitore dellascorsa prova.

 

Nella 125 Italia il pavese Ivan Bocchiola (GP Racing-Tm) non ha avuto problemi ad imporsi rimanendo in testa per tutta la finale.  Con il secondo posto in gara, è stato però il parmense Lorenzo Lapina (Maranello-Maranello) ad aggiudicarsi il Trofeo con la vittoria ottenuta nella gara precedente.

 

Nelle due categorie riservate ai più piccoli, nella 60 Baby il successo in gara e nel Trofeo l’ha ottenuta il varesino Andrea Di Brigida (Tony Kart-Parilla), rimasto sempre in testa davanti a Sara Di Lallo (Energy-Parilla). Nella 60 Mini in gara non ha avuto problemi ad imporsi il pavese Domenico Cicognini (Top Kart-Parilla), ma il Trofeo è andato nelle mani del lodigiano Edoardo Recchia (PCR-Comer) vincitore della prima prova e secondo in questa occasione.

 

Nelle categorie della ROK Cup, nella più potente Super Rok il successo in finale è andato al romano Gianmarco Ercoli (Tony kart-Vortex) che ha preceduto Daniele Bartoletti anche questi su TonyKart-Vortex. Nel computo della classifica per il Trofeo, è stato però il sempre competitivo Tino Donadei (Top Kart-Vortex), terzo in finale dopo un recupero dalla sesta posizione, ad aggiudicarsi il successo.

 

Nella Rok è stato lo svizzero Stefan Bar (Top Kart-Vortex) ad aggiudicarsi la finale davanti al mantovano Gabriele Bensi (Kosmic-Vortex) e al milanese Matteo Manzoni (Tony Kart-Vortex). Bar si è così imposto anche nella classifica del Trofeo, anche se con un solo punto di vantaggio su Bensi.

 

Nella Junior Rok il bergamasco Matteo Zanchi (Tony Kart-Vortex) è riuscito a vincere anche in questa occasione aggiudicandosi così il Trofeo della categoria, mentre il suo maggior rivale, Luca Corberi (Tony Kart-Vortex) è stato costretto al ritiro nei primi giri di gara per problemi elettrici quando era secondo. Le altre due posizioni del podio sono andate al polacco Karol Lubas e al milanese Cosimo Francesco Durante, tutti su Tony Kart-Vortex.

 

Nella Mini Rok a imporsi è stato il polacco Piotr Parys (Crg-Vortex) che sul traguardo ha preceduto il connazionale Jacub Masztalerz (Tony Kart-Vortex) e Lorenzo Franchetto (Top Kart-Vortex), ma il Trofeo è andato al bolognese Ludovic Zanchi (Top Kart-Vortex) grazie al quinto posto in finale e la vittoria nella prima prova.

 

Tutti i risultati nel sito www.southgardakarting.it

 

Ufficio Stampa

South Garda Karting