Contro i Crusaders sfiorano il record italiano. UNDER 18 – Quattro le partite disputate al sabato: i Giaguari esordiscono al al Nebiolo battendo senza troppo faticare i pari età Seahawks Versilia. I piemontesi chiudono con quasi 300 yards di total offense….

la difesa segna con due intercetti. Insomma una partitona per i felini torinesi. A Savona i Predatori si impongono sui Pirates padroni di casa, con un Ravera autore di due tdpass e un Chiolero che chiude con un sack ed un intercetto. Stessa cosa fanno i Daemons in casa dei Rhinos Milano: risolve la safety di Lorenzo D’Ovidio che placca il qb all’interno della propria area di meta. Ad Udine vincono i Draghi sui Puma Bresso con un buon 27 a 7, nonostante fino al riposo le squadre si siano praticamente equivalse (7-7).
Domenica all’ora di pranzo i Seamen non hanno pietà per i malcapitati Crusaders Cagliari, strapazzati con un risultato roboante maturato già nel primo quarto, terminato con un imbarazzante 52 a 0. Sugli scudi
Turrin, autore di 9 touchdown e 6 trasformazioni da 2…
A Bergamo i Lions ospitano i Saints Padova. Due td nel primo tempo mettono al sicuro il punteggio per gli orobici, che possono contare anche su un intercetto di Giovanni Florio ritornato per una trentina di yards. L’ultima segnatura dei Lions arriva ben dopo l’avviso dei “due minuti”. Tanti i turnover da parte di entrambe le squadre.
Partita tutto sommato sempre sotto controllo tra Grizzlies Roma e Grifoni Perugia con gli umbri che riescono ad alzar la testa solo nel secondo quarto. Per il resto i padroni di casa gestiscono la partita fin dalle prime battute, andando al riposo sul 29 a 7. Un td per tempo chiuderà la partita. A segno vanno Crevatin e Morea (2 td a testa) Cingolani (3 xp e 1 td), Richard e Iannello. Per i Grifoni segna Riboni con una reverse trasformata da Ottaviani.
A Pesaro, Angels e Warriors Bologna danno vita ad una partita intensa e ricca di spunti interessanti. I felsinei vanno al riposo avanti 18 a 6. Bene il cornerback Fabio Musiani che intercetta due volte il quarterback di casa, una volta delle quali termina la corsa direttamente in end zone
Due td per Cirasola.
A Parma i Panthers risolvono la partita nella prima frazione di gioco, chiuso 28 a 0. Dopo il terzo periodo trascorso 0 a 0, i Panthers segnano nell’ultimo periodo. Forte chiude con tre td-pass, Kouame ne realizza due ed uno lo mette a segno ritornando un punt. A tabellino anche Amadei (per lui un td e una trasformazione) e Sciroccale (una trasformazione).

Questi i risultati della seconda giornata
Rhinos Milano – DAEMONS MARTESANA  14-16

GIAGUARI TORINO – Seahawks Versilia  63-12

Pirates Savona – PREDATORI G.d.T.  13-17

DRAGHI UDINE – Puma Bresso   27-7

SEAMEN MILANO – Crusaders Cagliari  98-0

LIONS BERGAMO – Saints Padova   18-0

Angels Pesaro – WARRIORS BOLOGNA  18-26
GRIZZLIES ROMA – Grifoni Perugia  43-7

PANTHERS PARMA – Hogs Reggio Emilia  34-0

UNDER 21 – Esordio con il botto per i Seamen Milano che davanti al coach della prima squadra Joe Avezzano si sbarazzano dei Lakers Lugano con un perentorio 62 a 0. Buone le prove di Bonaparte, due td per lui il primo dei quali sul ritorno del kick off di inizio secondo tempo, e per Di Rosa, che chiude la partita con un td e due trasformazioni.
L’altro team milanese, i Rhinos, devono arrendersi ai Lions Bergamo nonostante abbiano chiuso il primo quarto in vantaggio 7-6. Nel secondo quarto i bergamaschi prendono le distanze andando al riposo sul parziale che poi si confermerà a fine partita. Buone le prove dell’orobico Visani, il primo su intercetto e il secondo su ricezione, e di Marziali, all’esordio nel ruolo di quarterback.
Il derby di Bologna tra Doves e Warriors si chiude con una rotonda vittoria dei guerrieri, nonostante le colombe avessero aperto le marcature con una buona corsa di Francesco Bartolotta. Poi salgono in cattedra i Warriors, che schierano un ottimo Ulisse Montanari (tre td per lui) e la partita scivola in discesa.  Nonostante il punteggio finale, la gara è rimasta intensa fino alla fine con le due squadre sempre pronte a dare il massimo.
Alle 12:30, orario imposto dai collegamenti aerei, scendono in campo Panthers ed Elephants. Il dominio della squadra di casa si concretizza nel parziale del primo tempo, terminato 46 a 0. Nella ripresa la musica non cambia e la partita finisce facilmente nelle mani dei ducali.
Nel pomeriggio di domenica le altre gare.
A Parma gli Hogs non hanno problemi a disfarsi dei padroni di casa Bobcats chiudendo la gara già all’intervallo, con le squadre che vanno negli spogliatoi sul 46 a 0 per gli ospiti. Più o meno stessa storia al Giuliani di Torrette, dove i Dolphins Ancona non hanno troppi problemi nel superare i Neptunes Bologna. Due td per quarto ed un FG nel secondo mandano le squadre al riposo sul 29 a 0.
Partita più combattuta a Roma, dove nel derby tra Barbari e Marines le squadre danno vita ad un discreto spettacolo. Dodici a sei per gli ospiti il parziale a metà partita, grazie alle segnature di, tutte nel secondo quarto, di D. Mingoli e Latini per i Marines e di Calderoni per i Barbari.
Diciannove a quattordici il finale per effetto delle segnature del marine Latini (trasformato al calcio da E. Mingoli) e del barbaro Calderoni (trasformato da due da Di Giorgio).

Questi i risultati delle partite in Under 21
SEAMEN MILANO – Lakers Lugano   62-0

Doves Bologna – WARRIORS BOLOGNA  6-52

Rhinos Milano – LIONS BERGAMO   7-25

PANTHERS PARMA – Elephants Catania  66-0

Barbari Roma Nord – MARINES LAZIO  14-19

Bobcats Parma – HOGS REGGIO EMILIA  0-68

DOLPHINS ANCONA – Neptunes Bologna   62-0

Sergio Brunetti
(foto Giulio Busi, ufficio stampa Warriors Bologna).