Dopo un supplementare successo per 74-72

Di Lorenzo: “Qualche alto e basso ma è una grande vittoria”

 

Terzo successo in campionato per la Paffoni Fulgor Basket che vince contro la Bawer Matera. Un match particolare quello in terra di Basilicata, ottenuto in un ambiente dal ‘miedo escenico’ molto particolare, una partita che ha visto i rossoverdi ad un certo punto del match sembrare in controllo, che ha visto i padroni di casa trovare i punti della parità. Una partita che sembrava poi nelle mani di Pilotti e compagni. I rossoverdi però, con tanto cuore e tanto carattere riescono dapprima ad impattare sul 65-65 i tempi regolamentari e successivamente andare a vincere all’overtime mantenendosi in testa alla propria Division con 6 punti. Da segnalare la prova di Andrea Saccaggi con 22 punti ed un 5 su 5 da due

LA CRONACA (by Daniele Bagnati)

1° QUARTO

In avvio coach Di Lorenzo si schiera con Bertolazzi in cabina di regia, Saccaggi nello spot di guardia, con Masciadri e Casadei a far da supporto a Prelazzi .Coach Ponticiello risponde con : Vico,Cantagalli, Pilotti,Tardito e Martone. La Paffoni parte bene e si porta subito sul 4 a 0 grazie a due viaggi in lunetta di Prelazzi prima e di Bertolazzi poi. E’ Tardito a dare la scossa ai suoi firmando un parzialino personale di 4 a 0 che permette ai padroni di casa di impattare sul 4 pari. Un tiro libero di Vico porta per la prima volta in vantaggio la Bawer sul 5 -4. Il primo canestro dal campo della Paffoni firmato da Prelazzi consente agli uomini di Di Lorenzo di riportarsi avanti sul 6 a 5. Un tiro piazzato di Masciadri permette ai rossoverdi di portarsi sul 8-5. Una bomba di Lagioa impatta il punteggio sul 8 pari quando sono passati 6 minuti di gioco. E’ una partita decisamente in equilibrio quella che gli oltre 1200 spettatori del PalaSassi si gustano : la Fulgor prova ancora ad allungare grazie ad una tripla di Masciadri ma Pilotti riporta a stretto contatto i suoi. Quando dopo 7 minuti di partita Di Lorenzo è costretto a mandare in panchina Prelazzi gravato di due falli mentre coach Ponticiello si gioca la carta Grappasonni. L’impatto sul match dell’ex Montecatini è devastante infatti sigla ben 6 punti di fila e costringe Paci subentrato al Gaucho a spendere due falli. Il primo quarto si chiude con la Paffoni avanti 17-16.

2° QUARTO

Nel secondo quarto padroni di casa subito in vantaggio grazie a due liberi di Pilotti prima di un parziale 4- 0 firmato Raspino-Prelazzi. Sale in cattedra in questo momento il play della squadra di casa ovvero Carlos Sebastian Vico che firma un parziale personale di 6 a 0 riportando avanti i suoi e costringendo Masciadri al terzo fallo. E’ il rientrante Prelazzi a tenere a galla la Paffoni e a riportarla sul – 1 ( 24-23). Anche in questi secondi dieci minuti nessuna delle due squadre riesce a prendere il sopravvento. Matera prova a scappare sul 26 – 23 grazie a due punti dell’ottimo Tardito ma Saccaggi con una tripla rimette le cose a posto. In finale di quarto la Paffoni mette a segno un parziale di 9 – 4 che le permette di portarsi sul 37 -32 grazie ad un canestro di Prelazzi viziato da un vistoso fallo non visto dalla coppia arbitrale. Gli animi si accendono e coach Di Lorenzo viene sanzionato con un fallo tecnico che Matera materializza nel migliore modo possibile : dapprima con un 2 su 2 dalla linea della carità di Lagioa e poi con una bomba del solito Grappasonni. Quando le squadre giungono all’intervallo lungo il risultato è di 37 pari.

3° QUARTO

E’ una Fulgor inferocita quella che inizia il terzo quarto: dapprima un canestro di Raspino e poi 5 punti di fila dell’indemoniato Prelazzi valgono il 44-37 ed il primo vero tentativo di fugo dei lupi. Tardito con tre punti di fila riporta in scia i padroni di casa ma la Fulgor è nel suo miglior momento e vola dal 45-42 al 55-44 trascinata dai punti di Picazio e del solito solidissimo Casadei ( 14 punti ed 11 rimbalzi per l’ex Siena ). Il finale di quarto si chiude con due brutti presagi per la Paffoni : prima viene fischiato il quarto fallo a Prelazzi ( 17 punti per il ‘Lobo’ )e poi subisce a fil di sirena la tripla di Vico che vale il 57-48 con cui iniziano gli ultimi 10 minuti.

 

 

4° QUARTO

Matera è scatenata e non vuole assolutamente perdere e fa di tutto per ritornare in partita. La bomba di Pilotti del 53 -57 la rimette in carreggiata ma non è ancora finita perchè prima Vico con un gioco da tre punti e poi un piazzato di Lagioa valgono il 13-0 di parziale che consente alla Bawer di portarsi in vantaggio. Il momento nero per i rossoverdi continua con il quinto fallo di Prelazzi sanzionato dopo un fallo in attacco. Ma è in questo momento di assoluta difficoltà che la Paffoni dimostra di essere squadra. Dopo oltre 6 minuti la Fulgor si schioda da quota 57 grazie ad un tiro libero di Raspino che vale il 58 pari. Matera non ci sta e grazie a Vico si porta sul 60 -58. Un gioco da tre punti di Saccaggi riporta in vantaggio la Paffoni per 61-60. Il finale di quarto è drammatico : prima un tiro libero di Vico porta il punteggio sul 61 pari, poi è Saccaggi con un due su due dalla linea della carità a riportare avanti i ragazzi di Di Lorenzo. Una magata di Pilotti porta il punteggio sul 63-63 quando mancano 60 secondi alla fine della partita. Il PalaSassi è una bolgia che esplode quando Cantagalli porta sul 65-63 i padroni di casa. Ci vuole tutta la freddezza di Saccaggi a tre secondi dalla fine per consegnare l’overtime ai rossoverdi con un 2/2 dai liberi che vale il 65-65 al quarantesimo.

OVERTIME

Nei 5 minuti supplementari la Paffoni prova la fuga grazie a tre liberi segnati da Casedei dopo un fallo fischiato a Tardito che portano sul 72 – 67 i ragazzi di Di Lorenzo. Una tripla di Grappasonni ed un canestro di Vico valgono il 5-0 Bawer ed il 72 pari quando mancano trenta secondi alla fine. La Paffoni si affida a Saccaggi che non tradisce e realizza un canestro da centro area quando mancano vento secondi alla fine. La tripla del possibile sorpasso scagliata da Vico dai nove metri non prende neanche il ferro e si spegne sul fondo e la Paffoni centra la terza vittoria consecutiva in questo inizio di campionato.

IL TABELLINO

BAWER MATERA – PAFFONI FULGOR BASKET 74-72 (dts)

Bawer Matera: Pilotti 9, Vico 20, Tardito 15, Cantagalli 4, Martone, LaGioia 7, Grappasonni 15. Aprea 2, Castoro ne, Centrone ne. All: Ponticiello. 

Paffoni Fulgor Basket: Bertolazzi 2, Casadei 14, Saccaggi 22, Masciadri 5, Prelazzi 17, Raspino 5, Picazio 9, Paci, Scomparin ne, Tourè ne. All: Di Lorenzo.

 

LE DICHIARAZIONI   

Coach Di Lorenzo arriva ai microfoni dei cronisti presenti al PalaSassi: “E’ stata una grande vittoria – ha detto il tecnico rossoverde – per come è venuta, abbiamo saputo fare le scelte giuste quando era il momento di farle. Questa sera abbiamo avuto un brutto passaggio a vuoto nell’ultimo tempino. Siamo stati inguardabili per 6 minuti un po’ perché Matera che è una grossa squadra ed ha decisamente aumentato il ritmo difensivo, un po’ perchè noi abbiamo sbagliato qualche cosa di troppo. Siamo una squadra giovane che deve ancora lavorare molto su questi alti e bassi che capitano. Però sono contento perché in frangenti del genere, dopo black out del genere in una situazione ambientale caldissima è difficile riaccendersi. Sei avanti, ti tornano sotto, ti passano, hai 1200 spettatori che tifano per la loro squadra; c’è il rischio che la partita si potesse decidere in quel momenti a favore dei nostri avversari; invece siamo stati bravi a lottare ed a prenderci i supplementari. Nell’overtime poi siamo stati molto attenti a fare le scelte giuste, abbiamo giocato con più testa e ci siamo presi un successo importante. Tre vittorie in altrettante partite è un buon inizio. Adesso abbiamo in casa Santarcangelo contro la quale tenteremo di allungare il filotto”.

    

PAFFONI FULGOR BASKET

Ufficio Stampa e Comunicazione

GIANLUCA TRENTINI