I novaresi cedono solo nel finale

 

NOVARA – La Bluenergy Novara cade in casa con Biella. Purtroppo c’è da dirlo, visto che più volte è riuscita a recuperare lo svantaggio, ma ha sprecato troppo e alla fine ha dovuto cedere.

Novara comincia con Giroldi, Degiovanni, Negri, Ceper e Prestini. Biella risponde con Piana, Stassi, Bosio, Tuninetto e Sodero. I padroni di casa faticano un po’ all’inizio a trovare il canestro, ma difendono bene e questo non muove il punteggio per i primi due minuti. A sbloccare il tabellone ci pensa capitan Negri da tre. La partita stenta a decollare, ma Negri e Giroldi ne mettono sei (11-4). I lanieri su un paio di palle vaganti recuperano fino al -3 a 3’ dalla fine (13-10). Uglietti poi completa la rimonta con la tripla. La Bluenergy però non fa andare via la Caramori e chiude +2 (19-17).

 

 

Si ricomincia con le due squadre che giocano a viso aperto e con Barbirato che continua a mettere punti a referto (10 in 4’). Con 5’ da giocare Novara è avanti solo di 1 (27-26). La Bluenergy spreca un sacco, mentre Biella le mette tutte (31-32). Alla pausa lunga Biella avanti di 2 con Novara che poteva fare di più.

Ancora troppo sprecona la Bluenergy al rientro in campo con Biella che riesce a rimanere in vantaggio, solo dopo 4’ Novara riesce a riagganciare sul 41. La Caramori tenta di allungare con una tripla su di una palla persa sanguinolenta novarese (41-46). Ma Novara non molla e a 2’ dalla fine c’è il 50-50, guadagnato con la grinta. Si continua sul punto a punto e si chiude con una tripla allo scadere che infiamma il pubblico (57-55).

La Bluenergy ricomincia bene, ma la Caramori sfrutta ogni occasione portandosi anche a +6 (58-65). Novara è troppo disattenta, in difesa e a volte anche in attacco, ma nonostante tutto è a -1 (66-67). Una fiammata della coppia Ceper-Degiovanni e il +3 è servito (70-67). Barbirato oggi è super e ne mette due in un momento importantissimo, ma la difesa novarese latita un po’ e questo permette a Biella di rimanere a contatto a 1:38 dalla fine (72-71). Biella è freddissima dalla lunetta, Novara invece la mette dal campo. Gli ultimi quattro secondi sono al cardiopalma: su rimessa dal fondo, Barbirato purtroppo sbaglia, Biella recupera palla e la gara si chiude.

 

“Abbiamo meritato di perdere – commenta coach Morganti -. Abbiamo affrontato con troppa sufficienza questa squadra fatta di giovani che gioca a viso aperto senza timori reverenziali. Ci siamo intestarditi troppo a giocare dal palleggio, e nonostante tutto eravamo lì. Forse l’avremmo rubata la partita vincendo – conclude – credo che questo risultato è più che giusto”.

 

BLUENERGY NOVARA – Caramori Biella 76-77 (19-17; 17-21, 21-17; 19-22)