Dopo l’esordio domenicale con secco successo per 3-0, il Mondiale per Club 2010 della Trentino Diatec continua già nella giornata di domani, martedì 11 ottobre, con la sfida valevole per il secondo turno della prima fase. Nella Pool B i gialloblù affronteranno i padroni di casa dell’Al Araby per il match programmato all’Aspire Zone Hall di Doha alle ore 18 italiane (le 19 locali); diretta tv su Sportitalia2.

QUI TRENTINO DIATEC Rotto immediatamente il ghiaccio contro gli egiziani dell’Al Ahly, la formazione gialloblù si presenta a questa seconda sfida della prima fase con la volontà di concedere il bis e chiudere subito il discorso qualificazione.

Tenendo conto dei risultati già maturati nel girone fra sabato e domenica, un’eventuale vittoria nel match con l’Al Araby garantirebbe infatti alla squadra campione uscente la certezza matematica del passaggio del turno e quindi la partecipazione per il terzo anno di fila alle semifinali del Mondiale per Club. La gara riveste quindi un ruolo fondamentale per permettere a Kaziyski e compagni di continuare la propria corsa verso un tris iridato che entrerebbe nella storia. Radostin Stoytchev chiede però massima attenzione e non si fida degli avversari: “L’Al Araby è una formazione molto cambiata anche solo rispetto al suo recente passato; in pratica per questo torneo ha allestito un sestetto completamente nuovo, contro cui è quindi difficile avere dei punti di riferimento rispetto al gioco che imposta. Oltretutto gli atleti che sono arrivati hanno dalla loro grande esperienza internazionale: Pampel, Popelka, Vlam, Kadziewicz e Saitta hanno giocato anche recentemente in campionati europei di assoluto valore, sarà quindi bene non sottovalutare l’impegno e cercare di guadagnare altri tre punti. Sono convinto che se vorremo arrivare fino in fondo a questa manifestazione dovremo migliorare ancora molto ma domani, in ogni caso, conterà ancora una volta solo vincere ed è quello che cercheremo di fare per poi giocare con la mente più libera la terza gara”.

In ottica di una possibile prosecuzione del cammino nel torneo iridato sarà poi importante cercare di gestire bene energie fisiche e mentali visto che, dopo il giorno di pausa odierno che la squadra ha sfruttato per riposarsi in mattinata ed allenarsi nel pomeriggio, l’eventuale calendario non concederà più alcuna sosta. Mercoledì sarà infatti già il momento della sfida con il Sesi, che precederà i due giorni di semifinali e finali.

In vista del match con l’Al Araby la Trentino Diatec molto probabilmente dovrà fare ancora a meno di Mitar Djuric; il greco sta già lavorando a parte da un paio di giorni dopo aver accusato una lieve distorsione alla caviglia sinistra nella giornata di venerdì e l’obiettivo dello staff medico è di recuperarlo per la sfida con il Sesi San Paolo di mercoledì 12. Contro la formazione qatarina troverà quindi ancora spazio in campo il canadese Steve Brinkman, autore di un esordio positivo domenica contro l’Al Ahly.

In questa circostanza la Trentino Volley giocherà la 421^ partita ufficiale della propria storia, la 52^ internazionale di sempre (44 vittorie e 7 sconfitte il bilancio complessivo), la 12^ nella singola manifestazione dove sino ad ora ha ottenuto solo vittorie.

GLI AVVERSARI Il match con la Trentino Diatec rappresenta l’ultima chiamata per l’Al Araby. Se la squadra rappresentante il paese ospitante vorrà continuare il proprio cammino nel torneo dovrà infatti necessariamente vincere e poi restare in attesa dell’esito della gara di mercoledì fra la stessa Trento e San Paolo.

L’impresa non appare fra le più agevoli ma, risultati alla mano, è assolutamente possibile grazie soprattutto alla vittoria per 3-2 nel primo turno sugli egiziani dell’Al Ahly, che ha consegnato ai padroni di casa due punti in classifica. L’Al Araby è la società più prestigiosa del Qatar dove ha vinto la maggior parte delle svariate manifestazioni che vengono organizzate ogni stagione. Il miglior risultato internazionale di sempre è il secondo posto ottenuto nella Coppa Campioni Asiatica 2010, persa in finale per 3-1 dal Paykan. Nel 2008 e 2009 aveva firmato una storica doppietta consecutiva vincendo contemporaneamente Emir Cup e la Coppa del Principe. Rappresenta il Qatar avendo vinto la Emir Cup 2011, trofeo nazionale conquistato a giugno superando per 3-0 in finale i rivali di sempre dell’Al Rayan grazie anche alla possibilità di schierare in quelle partite il gialloblù Juantorena e il marchigiano Omrcen.

Per ben figurare al Mondiale per Club 2011 ha rivoluzionato il proprio sestetto, assicurandosi gli italiani Saitta (regista) e Saraceni (schiacciatore), l’opposto Pampel (già presente nella passata edizione quando l’Al Araby non superò la prima fase nonostante la vittoria per 3-1 sempre sugli egiziani dell’Al Ahly), i centrali Vlam (olandese, ex Roeselare) e Kadziewicz (polacco, in A1 a Milano) ed il posto 4 ceco Popelka, ex Latina e compagno di nazionale di Stokr. Atleti che hanno innalzato il livello tecnico della squadra e costretto alla panchina i giocatori solitamente più rappresentativi della formazione saudita come il centrale Mohammed, il capitano Al-Jamaani ed il palleggiatore Al Hitmi Saed.

La rosa: 2. Jiri Popelka (s), 3. Saaed Al-Jamaani (s), 4. Renan Ribeiro (l), 6. Christian Pampel (o), 7. Mohamed Faysel (c), 8. Davide Saitta (p), 9. Gianluca Saraceni (s), 10. Hisham Amro (c), 11. Lukasz Kadziewicz (c), 12. Tije Vlam (c), 14. Saoud Abdelaziz (s), 18. Al Hitmi Saed (p). Allenatore Adel Sennoun.

PRECEDENTI Quello di domani sarà il primo incontro della storia delle due Società ed anche il primo ufficiale che la Trentino Volley disputerà in assoluto contro una compagine qatarina.

I PROBABILI SESTETTI Radostin Stoytchev dovrebbe confermare il sestetto visto in campo domenica pomeriggio: Raphael al palleggio, Stokr opposto, Kaziyski e Juantorena in posto 4, Birarelli e Brinkman al centro, Bari libero.

Adel Sennoun risponderà con Saitta in regia, Pampel opposto, Saraceni e Popelka schiacciatori, Vlam e Kadziewicz centrali, Ribeiro libero.

GLI ARBITRI Anche in questo caso la FIVB renderà noti solo domattina i nomi dei due arbitri che dirigeranno l’incontro. La rosa dei fischietti a disposizione comprende Abdullah Alenezi (Kuwait), Abdullah Al-Khelaifi (Arabia Saudita), Ibrahim Al Naama (Qatar), Omelio Castillo (Cuba), Dejan Jovanovic (Serbia), Juraj Mokry (Slovacchia), Nasr Shaaban (Egitto), Heike Kraft (Germania), Suzana Rodriguez (Spagna), Regerio Espicalski (Brasile), Osamu Sakaide (Giappone), Andrey Zenovich (Russia) e Nasser Al Muzaraf (Qatar).

TV, RADIO ED INTERNET Come anticipato, Trentino Diatec-Al Araby sarà trasmessa in diretta tv da Sportitalia2, canale visibile sia sul digitale terrestre,  sia sulla piattaforma Sky al numero 226, a partire dalle ore 18 con commento affidato a Marcello Piazzano.

La gara sarà raccontata con continui aggiornamenti e collegamenti live con Doha anche da Radio Dolomiti, network partner della Trentino Volley: primo collegamento ad ore 18 circa. Tutte le frequenze per ascoltare l’emittente regionale sono disponibili sull’home page del sito della Società, www.trentinovolley.it, mentre su www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming cliccando la sezione “On Air”.

Su internet il servizio live punto a punto sarà curato dal sito della FIVB che avrà una sezione esclusivamente riservata al torneo; per seguire l’evolversi del match dei gialloblù basterà cliccare l’indirizzo http://www.fivb.org/visweb6/vlivescoreWCC2011.aspx?TournCode=MWCC2011&NoMatch=11. Continui aggiornamenti di punteggio verranno inoltre forniti anche su www.trentinovolley.it che, al termine della gara, offrirà il solito servizio completo sulla gara, con commenti, interviste e foto.

 

Nella foto in allegato scattata da Marco Trabalza il centrale canadese Steve Brinkman in attacco

 

Trentino Volley S.p.A.

Ufficio Stampa

 

Francesco Segala