Decisiva una doppietta del bomber per il secondo successo stagionale

Vittoria doveva essere e vittoria è stata per la Nuova Molfetta che, al termine di una gara combattuta e resa pesantissima dalle avverse condizioni metereologiche, ha avuto la meglio della Nuova Daunia per 2 a 1.

I biancorossi di mister Tommaso Liddi in una domenica invernale scendono in campo con il tridente Lopez-Savino-Murolo e la novità sulle corsie esterne di difesa con Minervini spostato a sinistra per far spazio all’altro under Di Bisceglie; al centro la coppia Abbatantuono-La Forgia.

Nella prima frazione di gioco, le due squadre hanno grosse difficoltà ad esprimersi al meglio causa la pioggia battente e il forte vento che taglia in due il terreno di gioco del Paolo Poli di Molfetta. Le più grosse occasioni capitano però alla Nuova Molfetta che in due circostanze con Lopez e Savino va vicina alla rete del vantaggio. Per gli ospiti un tiro dal limite di Carpentieri smanacciato in angolo da un super Paniscotti.

Nella ripresa spunta un tiepido sole e il match regala grandissime emozioni soprattutto negli ultimi 20 minuti di gioco.

Al 72° minuto infatti arriva il vantaggio dei padroni di casa con bomber Giuseppe Murolo che, servito in modo magistrale da un cross di Dell’Aquila, controlla di petto e batte al volo il portiere ospite. Grande gioia in campo per un gol che assume i contorni della liberazione per il tanto lavoro fatto durante il match di domenica scorsa e questi primi 70 minuti di gioco.

La Nuova Molfetta trovato il vantaggio continua a gestire il match con personalità e grinta ma viene comunque raggiunta 8 minuti più tardi dagli ospiti con La Torre, che entrato da pochi minuti, di testa batte l’incolpevole Paniscotti.

Il match sembra poter viaggiare sui binari della partita sino alla fine soprattutto dopo l’espulsione comminata dal direttore di gara a Savino, reo di uno sgambetto da tergo. Rosso diretto per il numero 11 biancorosso.

Ma proprio in questo momento esce la grinta dei padroni di casa che, nonostante l’inferiorità numerica, trovano il coraggio per alzare il baricentro e fare pressing alto ai portatori di palla ospiti. E proprio da uno di questi tentativi, Valerio Germinario, al minuto 89’, recupera un prezioso pallone a trequarti di campo e si invola in area dove viene steso da un difensore avversario, guadagnando cosi un calcio di rigore; va dal dischetto Giuseppe Murolo che con precisione chirurgica spiazza Stango e fa esplodere il Paolo Poli.

Finisce con i marinai in festa per un successo importante contro un avversario di qualità; tre punti che proiettano i biancorossi nelle zone alte della classifica in vista della prossima trasferta di Ordona, confermandone le grandi qualità tecniche e umane di un gruppo pronto a stupire.

 

I tabellini

Nuova Molfetta – Nuova Daunia: 2-1

Nuova Molfetta: Paniscotti, Di Bisceglie, Minervini, Abbatantuono, La Forgia, Catalano (dal 89’ Campanale), Dell’Aquila, Germinario, Murolo, Lopez (dal 68’ Di Domenico), Savino. A disposizione: Petraj, Acquaviva, Delle Fontane, Monopoli, De Gennaro. All. Liddi.

Nuova Daunia: Stango, Arace, Montemorra, Carpentieri, La Rossa, Facchini, Troisi (dal 70’ La Torre), Gentile, Borgia, Carmelillo (dal 83’ Festa), Camarda. A disposizione: D’Angelo, Umbriano, Siccotti, D’Andrea, Loretti. All. Ciurlia.

Arbitro: Sig.ra Menicucci da Lecce.

Marcatori: Murolo (N.Molfetta) al 72’ e al 90’, La Torre (N.Daunia) al 80’.

Ammoniti: Carpentieri, Facchini, Gentile (Nuova Daunia), La Forgia, Germinario (Nuova Molfetta).

Espulsi: Savino (N.Molfetta).

 

Adriano Nappi