Termina in bellezza il “Tour of Beijing” per il Team Katusha: Denis Galimzyanov ha conquistato in volata l’ultima frazione, vincendo così la maglia verde per il primo posto nella speciale classifica a punti. La quinta tappa, 118 km di lunghezza, è stata caratterizzata da una fuga di tre corridori, tra cui il campione moldavo Alexandr Pliuschin. L’attacco è stato neutralizzato a 15 km dall’arrivo: col gruppo di nuovo a ranghi compatti, tutti gli effettivi del Team Katusha hanno lavorato per procurare a Galimzyanov la miglior posizione possibile da cui far partire lo sprint decisivo. Il velocista russo è prima rimasto a ruota di Viviani (Liquigas-Cannondale), secondo nella classifica a punti a un solo punto di distanza; poi ha superato i rivali con uno scatto perentorio, regolando rispettivamente Haedo (Saxo Bank) e lo stesso Viviani.
“Oggi il team aveva come fermo obiettivo la vittoria di tappa – afferma al traguardo Galimzyanov – dopo un secondo, un quarto e un quinto posto volevamo l’affermazione, che come diretta conseguenza avrebbe portato alla conquista della classifica a punti. Anche ieri avevamo lavorato bene, ma ero un pò stanco dopo la tappa di montagna di venerdì. Oggi tutto il team era fortemente motivato: ringrazio tutti i miei compagni, in particolare Nikolay Trusov, che è rimasto accanto a me lungo tutto il percorso, proteggendomi dagli attacchi dei rivali e dal vento contrario. Questa vittoria, quindi, è da dividere con tutto il resto della squadra, anche se per me, personalmente, significa molto essendo il mio primo successo in una corsa del calendario World Tour: essendo l’ultima competizione a cui prenderò parte in questo 2011, la stagione non avrebbe potuto chiudersi in maniera migliore”.
In classifica generale, Tony Martin (HTC-Highroad), il vincitore della prima tappa a crono, è il vincitore di questo “Tour of Beijing”, mentre per il Team Katusha il meglio classificato è risultato Alexandr Pliuschin, in 36° posizione.

HEAD PRESS OFFICER 
Andrea Agostini