corso degli allenamenti della Pallavolo Chieti. I ragazzi guidati da mister Raffaelli appaiono più seri e concentrati nel corso degli esercizi, sintomo che la squadra é consapevole dei propri mezzi e prende in mano la responsabilità della nuova avventura che sta per iniziare.
Le amichevoli disputate fin’ora stanno dando allo staff gialloblù le indicazioni tecniche necessarie per perfezionare il gioco ed il capitano Alessandro Schiazza, fermo ai box per un piccolo problema al quadricipide destro ma comunque presente a bordo campo durante gli allenamenti, traccia un bilancio di questa fase pre-campionato che sta per concludersi: “Durante le tre amichevoli disputate fin’ora c’é stata una crescita costante della squadra. Nella prima in casa contro il Montorio risentivamo dei carichi di lavoro, pertanto il gioco ne ha risentito. In occasione della seconda amichevole ad Ortona abbiamo perso dando però i primi segnali di miglioramento, tenendo conto degli avversari che sono comunque di categoria superiore. Nella terza amichevole disputata a Pineto ci siamo mossi un pò meglio nonostante l’assenza di Longobardo. Il miglioramento dunque c’é e si vede, e questo é un segnale importante in vista del campionato“.
Il capitano Schiazza veste la maglia gialloblù per la tredicesima volta nella sua carriera, pertanto qualche paragone tra la squadra attuale ed il passato é irrinunciabile: “Penso che il gruppo formato quest’anno abbia qualche similitudine con quello che vinse il campionato di Serie B2 qualche anno fa… Inoltre ritengo che la squadra di quest’anno sia più forte di quella dell’anno scorso, in quanto é formata da giocatori più maturi e dotati di maggiore esperienza rispetto ad alcuni elementi del passato che pensavano di essere “arrivati” quando invece hanno ancora tanto da imparare…“.
E viste le premesse, come potrebbe essere il futuro? Alessandro Schiazza appare fiducioso: “Il campionato sarà molto impegnativo, ma posso assicurare che ci impegneremo al massimo per cercare di far tornare questa squadra e la nostra città ai campionati che più le competono prima possibile“.

 

 

Pierluigi Vitulli

Addetto Stampa Pallavolo Chieti