Divisione Nazionale B

I biancoverdi battono nettamente il Giugliano sul neutro di Battipaglia

Il pragmatismo dei biancoverdi regala altri due punti molto importanti al termine di un match temuto dal coach e dall’ambiente proprio per la scontatezza del risultato attribuito ancora prima della palla a due.

Secondo strategia, i biancoverdi abbassano i ritmi e costringono i gialli avversari a cadenzare il passo che intendono imporre al match. Ci riescono egregiamente anche se l’appuntamento con la retina non avviene puntualmente. Dopo 5 minuti sono solo 8 le realizzazioni segnate a referto (4-4). Nel finale le manovre offensive migliorano e i biancoverdi hanno già con la prua in avanti.

I successivi dieci, iniziano con lo stesso ritmo blando mostrandosi un po’ imprecisi al tiro. Coach Di Pasquale  decide che è arrivato il momento di alzare i colpi. Dal Fiume, i fratelli Stjiepovic e Cornejo spingono sull’acceleratore imprimendo un break che segna definitivamente le sorti del match: parziale di 14-0 e margine che sale in maniera consistente a metà gara: (15-32).

Nella ripresa Giugliano cerca di dare il meglio con Pietroluongo, Marzaioli e Porfido, ma regge appena. I biancoverdi dilagano arrivando all’ultima frazione sul 27-55. Spazio per i giovani Panichella, Piano e Carlone che rispondono presente e vengono ripagati dei sacrifici che diverse settimane sostengono con la passione e l’orgoglio di indossa la maglia della squadra della propria città.

L’ultimo periodo non dice più nulla. Si gioca a briglie sciolte. I molisani mollano un pò concedendo qualche spazio ai campani che alla fine si aggiudicano anche il parziale del periodo ma lo scopo è quello di preservare tutte le energie possibili in vista del prossimo impegno. Le ostilità finiscono molto prima del suono della sirena.  A 20” dal termine Cornejo supera metà campo in palleggio e fa segno che può bastare così, le squadre iniziano il consueto rito dello scambio di saluti aspettando solo che arrivi la liberazione della sirena.

Il divario fra le squadre annunciato alla vigilia si è puntualmente palesato sul campo. La giovane età anagrafica della squadra campana rende onore e meriti alla dirigenza per la scelta effettuata ad inizio campionato ma mostra limiti difficilmente colmabili senza qualche innesto di elementi di esperienza.

Sul fronte biancoverde, come già detto, si volevano i due punti e non correre rischi.

Coach Di Pasquale a fine partita mostra tutta la sua soddisfazione per il successo conquistato: ‘La squadra ha applicato alla lettera il piano partita studiato con il giusto atteggiamento mentale. Per 3/4 della partita abbiamo abbassato il ritmo di Giugliano facendo circolare bene la palla e prendendo sempre tiri aperti. Nel finale ho lasciato spazio a tutti provando qualche schema con la testa già rivolta all’Agrigento.’

Domenica, infatti, arriva al Vazzieri Arena la temuta Agrigento, vittoriosa anche in questa giornata sul parquet amico contro lo Scauri. Si spera nel rientro di Benassi (che ha voluto comunque seguire dalla panchina i suoi compagni) e nel pubblico delle grandi occasioni per proseguire nella striscia vincente.

 

            ————————————————————-

 

La società Mens Sana Campobasso lancia il progetto

promozionale ‘Vivibasket’ alla vigilia della partita contro l’Agrigento

           

La Mens Sana Campobasso prosegue con il programma di iniziative tese al massimo coinvolgimento verso lo sport del basket.

Nell’ambito del progetto ‘Vivibasket’, finalizzato a favorire la diffusione del basket fra i ragazzi in età scolare, mirando anche al coinvolgimento delle rispettive famiglie , la società biancoverde organizza per il pomeriggio di sabato 8 ottobre 2011 alle ore 15.00 un primo incontro con i ragazzi di tutte le scuole medie della città di Campobasso.

Alla presenza di tutto lo staff tecnico e della  squadra partecipante al Campionato di Divisione Nazionale B dalle 15 alle 17 nel Palazzetto di Rione Vazzieri  i ragazzi, accompagnati da genitori e docenti di attività motoria faranno conoscenza con i protagonisti della prima squadra della città e approfondiranno le principali regole del gioco del basket e, infine, avranno la possibilità di cimentarsi in tiri , passaggi e mini incontri tre vs tre.

Domenica 9 ottobre 2011 , infine, a partire dalle 9.30 gli stessi ragazzi, in rappresentanza delle scuole di appartenenza daranno vita ad un simpatico torneo con in palio palloni e materiale tecnico per la scuola che risulterà vincitrice al termine della kermesse.

L’abbraccio con il basket proseguirà nel pomeriggio. Sempre Domenica 9 ottobre 2011 alle ore 18.00 i ragazzi avranno accesso libero ai bordi del parquet per assistere alle fasi di riscaldamento della squadra di DNB che sarà impegnata nell’attesissimo match ,contro la squadra dell’Agrigento, data per favorita per la vittoria finale del torneo.

Durante la pausa fra secondo e terzo periodo avverrà la premiazione del torneo disputato nella mattina per dare il giusto risalto ad un evento promozionale che mira a diffondere la cultura verso il mondo della pallacanestro.

‘Lo scopo di questa bella ed interessante iniziativa è quello avvicinare al basket i ragazzi in età scolare facendo conoscere da vicino gli atleti e i luoghi dove si gioca ad alti livelli, dandogli la possibilità di ‘provare’ con il basket.’ Ha dichiarato Il D.G. Umberto Anzini che ha redatto il  progetto ViviBasket con la supervisione di Alberto Bucci ,  da quest’anno nel ruolo di ottimizzatore di tutta la macchina organizzativa del sodalizio biancoverde, dal minibasket alla prima squadra. ’Vogliamo che le palestre ed il palazzetto della città’ ha proseguito Anzini ’ siano avvertiti come luoghi familiari, dove i ragazzi oltre ad assistere alle partite possano giocare, divertendosi e magari coltivando il sogno di indossare la maglia della prima squadra. Per questo abbiamo organizzato un torneo scolastico, nel tentativo di stimolare anche il senso di appartenenza sportiva nei confronti del proprio istituto frequentato.  Abbiamo un dovere morale verso le nuove generazione perché la cultura della sport venga promossa con semplicità e senza grandi schemi precostituiti. Credo che con coerenza e volontà si riesca in tutto ciò che si fa. Partiamo dal basso facendo divertire i ragazzi, facendoli crescere all’insegna dello sport, divertendosi loro e divertendoci anche noi tutti, con la soddisfazione di avere fatto qualcosa di concreto per loro e per le loro famiglie. Spero in un grande coinvolgimento di ragazzi e famiglie grazie all’aiuto dei docenti colleghi di educazione motoria.’

 

La società Mens Sana Campobasso comunica, infine, che in occasione della partita in programma domenica 9 fra la Mens Sana Campobasso e la Moncada Agrigento, l’ingresso al Palazzetto di Vazzieri sarà gratuito per alunni e docenti di tutte le scuole di ordine e grado di Campobasso.

 

Maurizio Casaletto

Ufficio Stampa
ASD MENS SANA CAMPOBASSO