Montevarchi. Il solito Simone Zecchina vince senza ostacoli la 125 e si laurea Campione Italiano con una prova d’anticipo. Manuel Monni alla sua prima apparizione quest’anno s’impone nella MX1. Prima affermazione anche per Pierfilippo Bertuzzo nella MX2.

 

CAMPIONATO ITALIANO MOTOCROSS

Round 5 – Montevarchi (AR), 28 agosto 2011

 

 

 

 

Come predetto la giornata odierna è stata calda sotto l’aspetto meteorologico e spettacolare per quello agonistico con gare combattute da parte dei principali protagonisti delle singole cilindrate. Il tutto al cospetto di una tribuna gremita di spettatori. Quella di Montevarchi è stata una ripresa estiva del tricolore alquanto positiva, sia per la partecipazione dei piloti presenti (circa 180), sia sotto l’aspetto agonistico.

 

La classe MX1 si è vissuta su di un nuovo protagonista, Manuel Monni (Honda-Salucci Racing) che ha dimostrato un’ottima condizione dopo la sfortuna che l’ha tormentato quest’anno impedendogli di disputare degnamente il Mondiale di specialità. Manuel, neo papà di una bellissima bambina, è stato il dominatore nella massima cilindrata vincendo la prima e la seconda frazione in solitario. Con due secondi posti Cristian Beggi (TM-FG Racing) ha incrementato il suo vantaggio in campionato su Compagnone, oggi quarto di giornata. Ottima la prova di Federico Bracesco (Suzuki-Hobbymotor) arrivato sul terzo gradino del podio odierno.

 

Nella MX2 Pierfilippo Bertuzzo (Yamaha-Team Moto Idea) ha finalmente coronato un week end che l’ha visto protagonista sin dal sabato. Con un primo ed un terzo posto si è aggiudicato la giornata al Miravalle davvero esaltante per lui e così scavalca in classifica generale Mercandino assente a questo appuntamento toscano. Secondo nell’assoluta di giornata è finito Klement Gercar (KTM-SRT Motogamma) vincitore di gara 2. Sul terzo gradino del podio è salito il ritrovato Samuel Zeni (Suzuki-Zeni Racing). In questa ultima frazione si è rivisto anche un redivivo Alessandro Battig (KTM-Aldini Racing) che dopo più di un mese lontano dalle gare, e arrivato tra le fila di Aldini Racing, anche se in una sola frazione ha dimostrato di saperci ancora fare.

 

Onore e gloria al vincitore assoluto della 125, Simone Zecchina (Suzuki-Team Castellari) che con la doppia vittoria odierna si è portato a casa, con una prova d’anticipo, il titolo tricolore dell’ottavo di litro. E dire che Simone era preoccupato di non poter gareggiare al meglio per l’infortunio riportato nell’Europeo. Il dito rotto gli impediva certi movimenti ma da come sono andate le cose possiamo affermare che le sue preoccupazioni sono apparse subito infondate.

 

 

CRONACA DELLE GARE

MX1

Gara 1: è Manuel Monni a dominare sul gruppo in cima alla salita del Miravalle, seguito da Dami e Bracesco. Il pilota della Fiamme Oro si rivela leader incontrastato per tutta la manche comandando dal primo all’ultimo giro. Dietro di lui c’è una grande corsa per Bracesco che rompe gli indugi sin dal primo giro cercando l’attacco su Dami, attacco che riesce al giro numero 3. Bracesco staziona in seconda posizione per quasi il totale del tempo a disposizione, deve però cedere alla foga di Beggi che a due giri dal termine sorpassa il pilota veneto. Terzo, dunque, giunge Bracesco seguito da Dami e Compagnone, quest’ultimo autore di una non felice partenza.

Gara 2: si rivede Compagnone che ritrova l’hole shot dei tempi migliori ma poi basta un solo giro di pista che deve abdicare nei confronti di un Monni davvero incontenibile. Il perugino prende le redini della corsa al giro n.2 e non viene mai disturbato sino alla fine. Dietro di lui Compagnone resiste in seconda piazza per 5 tornate poi arriva Beggi che lo passa e chiude terzo, quarto è Bracesco.

 

MX2

Gara 1: per Matteo Aperio non è più una novità che parta sempre al comando e così lo è stato anche durante la prima frazione di gara, la sua leadership non è però rimasta a lungo perché durante la prima tornata viene subito attaccato e sorpassato da Bertuzzo in giornata di grazia. Il pilota veneziano comanda sugli inseguitori per otto tornate quando deve lasciare strada al compagno di team Tonkov più veloce di lui. Da questo momento i due piloti del Team Moto Idea conducono una cavalcata solitaria sin sotto la bandiera a scacchi. Dietro di loro è bagarre per le restanti posizioni. Aperio, che si trovava in terza piazza, perde due posizioni e chiude quinto sopravanzato da Monticelli quarto e da Zeni, giunto terzo, partito non troppo bene e che ha recuperato dalla 10^ piazza, posizione in cui era transitato al primo giro. Purtroppo Tonkov, a fine gara, non risulta in regola con la fonometrica per cui sarà declassato al sesto posto.

Gara 2: è Battig il più lesto a transitare sul traguardo alla prima tornata ma all’avvio il friulano era alla pari con Monticelli che è arrivato davanti a tutti in cima al salitone, affiancato poi anche da Gercar. Battig resiste agli attacchi dello sloveno per sette giri poi deve desistere e far passare Gercar davvero veloce in questa seconda frazione. Terzo chiude Bertuzzo che non era partito al meglio, riuscendo anche a passare il suo compagno di team Tonkov che giunge quarto.

 

125 2T

Gara 1: partenza fulminea di Zecchina seguito da Moroni, Bonini e Della Mora. Il giovane mantovano non verrà però mai disturbato da nessuno degli avversari citati e condurrà al comando dal primo all’ultimo giro. Dietro è piena bagarre tra Bonini e Moroni che durante la manche si scambiano più volte le posizioni, ciò anche a causa di numerosi doppiati che contrastano la loro corsa. Bonini riesce a confermarsi davvero veloce su questo tracciato e alla fine chiude dietro al battistrada. Grande colpo di fortuna, nel corso dell’ultimo giro, per Della Mora che proprio a causa dei doppiati viene a contatto con Moroni ed ha la meglio per la terza posizione, mentre il marchiano chiude quarto.

Gara 2: Zecchina è ancora autore dell’hole shot e si invola verso l’ennesima vittoria. Dietro al mantovano ci sono Furlotti e Moroni. Il marchigiano rompe subito gli indugi nel tentativo di non perdere troppo terreno dal battistrada e passa secondo, posizione che ricoprirà sin sotto alla bandiera a scacchi. Una non ottimale partenza preoccupa Della Mora (settimo al primo passaggio) che è costretto a rimontare, chiude però terzo.

 

MX1 – Gruppo B: una doppia vittoria per Grammatico.

MX2 – Gruppo B: un unico vincitore per entrambe le frazioni, Staschitz.

125 – Gruppo B: gara 1 è stata ad appannaggio di Bergonzani, mentre Tomasello ha vinto gara 2.

Classifiche provvisorie di campionato dopo la 5^ prova

MX1-Under 21: 1.Amodeo pt.670; 2.Lazzaroni 630: 3.Panzani 541.

MX1-Over 21: 1.Pagliacci pt.890; 2.De Rosa 604; 3.Turitto 535.

MX1-Elite: 1.Beggi pt.2030; 2.Compagnone 1650; 3.Bracesco 1500.

MX2-Under 21: 1.Marrazzo pt.869; 2.De Bortoli D. 793; 3.Muratori 778.

MX2-Over 21: 1.Bonacina pt.607; 2.Sommaruga 595; 3.Cogo 515.

MX2-Elite: 1.Aperio pt.1760; 2.Bertuzzo 1550; 3.Lombrici 1220.

125 2T: 1.Zecchina pt.2460; 2.Moroni 1870; 3.Della Mora 1662.

 

 

Classifiche complete in tempo reale

http://www.mxrealtime.com/

 

 

Informazioni utili

– FX ACTION SaS – Via Tremaiola, 136 – 55045 Marina di Pietrasanta (LU)

Tel. e Fax 0584 267095 – Mob. 338 7830809 (Bianchini) – info@fxaction.itwww.fxaction.it

– Federazione Motociclistica Italiana: www.federmoto.it

– MC Brilli Peri – Crossdromo Miravalle – Località Cocoloni – 52025 Montevarchi (AR)

Tel. 055 9707222 – Fax 055 9707348 – www.mcbrilliperi.it   info@mcbrilliperi.it

 

 

 Action – Ufficio Stampa – Campionati Motocross 2011

EUGENIO COVA