Impegnate con le varie Nazionali anche Dario, Lasciandalà e Laura Barzon.

Una gemella che arriva, e una che fa le valige e parte. In casa Savioli dove le gemelle ventenni Martina e Ilaria difendono entrambe i colori del Beauty Star Plebiscito, è aperta la linea diretta per la Cina. Martina è appena tornata con la medaglia di bronzo dai Mondiali di pallanuoto femminile (le azzurre sono state sconfitte per 8 a 7 dalla Russia nella finalina), Ilaria, con la compagna di squadra del Beauty Laura Teani parte domani, domenica 7 agosto, per Shenzhen (Cina) dove fino al 24 agosto sono in programma le Universiadi. Due le convocate del Beauty Star, Ilaria Savioli e Laura Teani, classe ’91, entrambe ormai punti di riferimento della squadra padovana nonostante la giovanissima età.

Una bella opportunità”, conferma Ilaria, alle prese con i bagagli, “una competizione di alto livello, anche se non mancano le incognite”. Ilaria si riferisce alle avversarie del girone, che non si sa con quale formazione partecipino. “La Cina schiererà più o meno la stessa squadra del Mondiale, le altre non so. Da noi non ci sono ragazze della nazionale maggiore, ma dopo due settimane di collegiale siamo comunque un gruppo molto solido e motivato”. L’Italia è nel girone A con Cina, Canada e Gran Bretagna. “Per me spero sia anche un’occasione per mettermi in evidenza, nello staff c’è anche il C.T. della Nazionale Maggiore, Fabio Conti, quindi gli stimoli non mancano”.

Intanto nei vari raduni delle Nazionali in questo periodo sono impegnate anche Sara Dario con la rappresentativa del 1994 (ora sono in Grecia per un torneo, quindi spostamento a Madrid per gli Europei), Letizia Lasciandalà e Laura Barzon (a Ostia in ritiro dal 12 al 25 agosto) in quella del 1991 (obiettivo la convocazione per i Mondiali di categoria dall’11 al 17 settembre a Trieste) .

Tutte queste convocazioni non possono che essere motivo d’orgoglio per la società”, spiega il tecnico del Beauty Star Enrico Cobalchin, “ma anche per me, perchè significa che il lavoro fatto contribuisce alla crescita delle ragazze. E’ una grande opportunità per migliorare, senza dimenticare che parteciperemo con il Plebiscito anche alle coppe europee, altro palcoscenico di livello assoluto. Unico neo quello di una preparazione precampionato per buona parte senza numerose atlete, ma, ripeto, il primo sentimento dev’essere quello di grande soddisfazione per tutti noi”.