Nove equipaggi della scuderia cuneese si sono presentati, Domenica 31 Luglio in quel di Asti, al via del 23° Rally del Tartufo, valido per il Challenge Rallies zona 1.

Ancora una gara da incorniciare per Gilberto Calleri e Flavio Bevione, su Renault New Clio R3 del team Gima. Nonostante il pilota albese non si fosse ancora ristabilito da un attacco influenzale, fin dalla prima prova speciale della giornata s’insedia nelle zone nobili della classifica, imponendo la propria leadership in classe R3C. Concludono la gara con un ottimo quarto posto assoluto e naturalmente primo di classe con ampio margine. Grazie a questo risultato Calleri consolida il primato nel Trofeo Renault Clio R3-zona A con 343 punti, in vista del prossimo appuntamento, il Rally Città di Torriglia, che potrebbe già decidere, con una gara d’anticipo, il vincitore della zona A.

Cinquantesima gara in carriera per l’astigiano Claudio Nebiolo, navigato dalla consorte Katia Cavallotto, autore di una gara regolare e senza errori, piazzatosi al 17° posto assoluto e quarto di Classe N3, con la propria Renault Clio RS, a soli 6”2 dal terzo classificato Perocco.

Gara-test per Carlo Fontanone e Chiara Bruno, su Peugeot 207 R3T, conclusa al 20° posto assoluto e secondo di classe, con qualche problema elettronico di troppo che ne ha condizionato il risultato finale.

Quarto posto di Classe FA7 e 41° assoluto per Luca Lanzone e Luca Scavino, su Peugeot 205 GTI, che hanno condotto in porto una gara tutta divertimento e senza sbavature.

Secondo posto di Classe FN1 e 65° assoluto per il giovane Simone Costa, navigato per la prima volta Ivan Oldano, su Peugeot 106 Rally, protagonista di una buona gara.

Ben cinque gli equipaggi ritirati, tutti per problemi meccanici. Termina nella quarta prova la gara di Maurizio Barbero e Katia Sesia, fermi per problemi d’assetto della loro Fiat Punto S1600. Ritiro al termine della sesta prova per Ivo Cocino e Clara Rigotti, su Renault Clio Williams, causa rottura della leva del cambio. La rottura di un semiasse della loro Peugeot 106 è, invece, la causa del ritiro di Pasquale Madonna e Alberto Veronese, fermi già nel corso della prova speciale d’apertura. Termina nel corso della terza prova, infine, la gara di Daniele Gaudio e Daniela Botto, su Peugeot 106 XSI, per il cedimento di un uniball.