Joaquim Rodriguez, di comune accordo con i Direttori Sportivi del Team Katusha, ha deciso di rinunciare alla “Volta a Catalunya” che inizierà lunedì prossimo e che l’avrebbe visto correre col numero 1 sulle spalle, essendo il vincitore dell’ultima edizione. “Purito”, che ha disputato recentemente la “Tirreno-Adriatico”, sta seguendo da prima della “Corsa dei due mari” un robusto trattamento anti-infiammatorio per ridurre una cisti che si è formata sopra al femore della sua gamba sinistra.
“Per prima cosa ho avvertito un fastidio leggero – rivela il ciclista catalano – poi il dolore ha cominciato ad aumentare giorno dopo giorno. Due settimane prima della “Tirreno-Adriatico” sono andato a fare una visita dal dott. Casañas, nella Clinica Teknon di Barcellona, dove le radiografie mostravano l’esistenza di qualcosa che poi, grazie all’ecografia, si è rivelata essere solamente una cisti”.

“Purito” rivela dal ritiro in altura nell’Etna che il trattamento di questo problema ha comportato un fastidioso effetto collaterale che non gli sta permettendo di correre al meglio delle sue possibilità: “Mi hanno prescritto un anti-infiammatorio che mi permette di riassorbire la cisti e provare meno dolore, ma come effetto collaterale mi sta provocando una ritenzione idrica che mi ha fatto aumentare di peso: così, alla “Tirreno-Adriatico”, pesavo 62 kg quando contro i miei soliti 59 kg. Nelle tappe lunghe riuscivo a tenere il ritmo dei migliori, mentre invece in quelle più corte che presentavano salite importanti mi si gonfiava la gamba, cosa che non mi permetteva di tenere il mio ritmo abituale. Vedendo che così non avrei potuto competere per la vittoria finale, ho deciso di disputare la corsa per migliorare la mia preparazione “. La decisione di non partecipare alla “Volta a Catalunya” non è stata facile da prendere: “Sono m olto deluso dal non poter difendere la vittoria dell’anno scorso, ma in queste condizioni ho preferito seguire i consigli del medico: la cosa migliore che possa fare in questo momento è continuare col trattamento medicinale e con gli allenamenti fino alla prossima settimana”. Il vincitore della classifica individuale UCI 2010 rimarrà in Italia fino alla fine del mese: “Il 30 marzo tornerò a casa per affrontare, due giorni dopo, il “GP Indurain”, dopodiché proseguirò con la “Vuelta a Pais Vasco”. Per questi eventi spero di essere tornato al mio normale stato di forma in modo da poterli affrontare nelle migliori condizioni possibili”. Alla luce di questa importante defezione, il Team Katusha si presenterà in Spagna con la seguente formazione:

Danilo Di Luca
Juan Horrach Ripoll
Vladimir Karpets
Alexandr Pliuschin
Yuriy Trofimov
Egor Silin
Artem Ovechkin
Eduard Vorganov

Direttori sportivi: Dmitri Konyshev, Claudio Cozzi

Per ogni ulteriore informazione, visita il sito ufficiale della corsa: http://www.voltacatalunya.cat/

HEAD PRESS OFFICER
Andrea Agostini