Nella foto In piedi da sinistra: Alberto Cirio, Gianfranco Porqueddu, Giorgio Scarso, Michele Torella e Franco Ferraresi, intervenuti alla conferenza stampa

E’ stata presentata questa mattina presso il Teatro Regio a Torino la prova di Coppa del Mondo di fioretto femminile “Trofeo Esperienza Italia 150°” in programma al PalaRuffini dall’11 al 13 marzo.

Quella torinese rappresenta l’unica tappa assegnata all’Italia in quest’arma, nonché una delle cinque prove mondiali del circuito di Coppa del Mondo valevole per la qualificazione olimpica a Londra 2012.

L’evento, che torna a Torino per la terza volta sotto l’organizzazione dell’Accademia Scherma Marchesa e che come il 2010 vedrà la disputa della prova individuale e a squadre, rientra nel calendario delle celebrazioni dell’Unità d’Italia.

Alla presentazione, presieduta dal presidente del Comitato Organizzatore e dell’Accademia Scherma Marchesa Michele Torella, sono intervenuti il presidente della Federazione Italiana Scherma Giorgio Scarso, il responsabile degli eventi sportivi Esperienza Italia 150° Franco Ferraresi, e gli assessori allo sport della Regione Piemonte Alberto Cirio e della Provincia di Torino Gianfranco Porqueddu.

“Torino rappresenta un “laboratorio” di idee che vengono accolte con favore dal mondo della scherma italiana – ha affermato il presidente federale Giorgio Scarso -. La lungimiranza del Comitato Organizzatore permette infatti, ogni anno, di mettere in atto eventi ed iniziative che fungono da apripista per il movimento schermistico. La prova torinese non è solo una gara bensì un evento, e come tale viene percepito anche dalle nostre atlete che quindici giorni fa sono venute a Torino per promuovere la manifestazione e che sono state accolte con molto calore dalla città.”

“L’inserimento della prova di Coppa del Mondo di fioretto femminile fra gli eventi celebrativi del 150esimo anniversario dell’Unità d’Italia testimonia come alla scherma venga riconosciuta una valenza che va ben al di là del dato squisitamente sportivo – ha affermato Franco Ferraresi -: è proprio a Torino, negli stessi anni in cui nasceva l’Italia, che la scherma ha mosso i primi passi. Una conferma del forte legame fra questa disciplina e la città, e il modo migliore per festeggiare il 150° dell’Unità d’Italia insieme alle nostre campionesse di fioretto, ambasciatrici nel mondo dell’eccellenza italiana.”

Per la gara sono attese a Torino circa 140 atlete per un totale di trenta nazioni: “Un’edizione senza precedenti – ha dichiarato Michele Torella -, che sotto il profilo agonistico sarà di altissimo livello e molto agguerrita, considerando che quest’anno c’è in gioco la qualificazione olimpica per Londra 2012.”

Intanto ieri presso l’Armeria Reale ha preso il via la seconda edizione de l’“Assalto al Castello”, iniziativa dedicata agli alunni delle scuole elementari e medie di Torino: un percorso didattico – formativo volto alla conoscenza e alla promozione della disciplina olimpica più medagliata d’Italia tra storia e sport.

Al progetto, a cura dell’Accademia Scherma Marchesa in collaborazione con Esperienza Italia 150°, la Direzione ai Beni Culturali e Paesaggistici del Piemonte e Kinder + Sport, hanno aderito oltre 500 alunni: dopo la visita all’area museale, all’interno del cortile di Palazzo Reale i ragazzi partecipano a prove e dimostrazioni di assalto a cura di istruttori dell’Accademia Scherma Marchesa con i kit scolastici forniti da Kinder+Sport. L’iniziativa durerà fino al 4 marzo.

Sul sito www.fencingcuptorino.com è scaricabile la cartella stampa della conferenza.

Ufficio stampa

Barbara Masi