Nella foto scattata da Marco Trabalza lo schiacciatore della Trentino BetClic Dore Della Lunga in azione nel match d’andata giocato al PalaTrento lo scorso 17 novembre

 

Si gioca domani sera l’ultimo turno della Pool D della 2011 CEV Champions League. La prima fase della più importante rassegna continentale per club (sesta giornata) si concluderà per la Trentino BetClic con la trasferta in Germania dove sarà opposta ai padroni di casa del VfB Friedrichshafen. Fischio d’inizio previsto per le ore 19.15, con diretta tv su Sportitalia2, in radio su Radio Dolomiti e streaming live audio e video sul sito www.laola1.tv.

 

 

QUI TRENTINO BETCLIC Conquistato con un turno d’anticipo per il terzo anno consecutivo l’accesso alla fase ad eliminazione diretta della CEV Champions League, la formazione gialloblu si presenta in terra tedesca senza quindi la necessità impellente di fare risultato ma con la sicurezza di avere quanto meno garantito il secondo posto nella Pool D.  In realtà i Campioni in carica avrebbero anche l’opportunità, vincendo questa gara, di ottenere il primo posto del girone ma tutto ciò avverrebbe solo nel caso in cui il Belchatow dovesse perdere in casa domani sera contro il fanalino di coda Remat Zalau. Un’ipotesi evidentemente molto remota.

Per tale motivo quindi Radostin Stoytchev non ha portato con sé in Germania ben tre elementi che di solito trovano posto nel sestetto titolare, concedendo quindi un po’ di riposo a Juantorena (già assente nel match d’andata), Sala e Stokr. “Abbiamo avuto la fortuna e la bravura di chiudere il discorso qualificazione con una settimana d’anticipo grazie al successo per 3-1 sul Belchatow di mercoledì scorso e quindi affrontiamo questo impegno senza particolari pressioni ma con la voglia ovviamente di ben figurare – spiega Radostin Stoytchev . Il Friedrichshafen oltretutto è un avversario di assoluto valore, come già dimostrato due mesi fa al PalaTrento nella gara d’andata, e quindi a maggior ragione sarà interessante vedere cosa riusciremo a fare con un assetto diverso dal solito. La mia idea per questa gara è di dare spazio ad alcuni giocatori che sino ad ora ne hanno trovato meno ma che meritano assolutamente una ribalta importante come quella di domani sera. Vogliamo vincere per chiudere bene la prima fase e poi guardare oltre, dedicandoci ai prossimi importanti appuntamenti, italiani ed europei”.

Conseguire il miglior punteggio possibile in classifica potrebbe essere comunque importante; la Trentino BetClic attualmente è infatti in corsa con i tedeschi dell’Unterhaching (Pool A) e Cuneo (Pool B) per essere la migliore seconda di tutti sei gironi. Il risultato tornerebbe molto utile nel caso in cui la Final Four del 26 e 27 marzo venisse organizzata da una delle squadre prime classificate dei sei gironi; in quel caso la migliore seconda nel sorteggio dei Playoff 12 in programma venerdì pomeriggio in Lussemburgo affronterebbe infatti un’altra compagine seconda classificata.

La comitiva gialloblu è giunta a Friedrichshafen, cittadina tedesca di circa sessantamila abitanti situata sulla sponda nord del lago di Costanza, nel primo pomeriggio di oggi dopo un viaggio di circa cinque ore in pullman e già questa sera, attorno alle ore 19, sosterrà una seduta prevalentemente tecnica presso l’impianto di gioco Sport Arena.

Per l’occasione con il gruppo gialloblu c’è anche l’opposto dell’Under 20 Michele Morelli che sarà il dodicesimo giocatore iscritto a referto dalla formazione trentina in cui, rispetto alla gara con il Belchatow, figurano anche Nicola Leonardi e Valentin Bratoev.

SECONDA TRASFERTA IN GERMANIA DELLA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY Quella che ha preso il via questa mattina e si concluderà nelle prime ore di giovedì (il rientro in pullman è infatti previsto già dopo la partita per i gialloblu) è la seconda trasferta di sempre in Germania della storia della Trentino Volley, che in terra tedesca aveva già giocato il 4 settembre 2004 a Düren in un’amichevole pre-campionato persa al tie break con i padroni di casa dell’Evivo. In totale la Società di via Trener ha disputato già venti match in giro per l’Europa (di cui sedici solo in Champions League), raccogliendo in ben diciassette circostanze la vittoria. La gara con il Friedrichshafen sarà la quarantottesima internazionale della storia gialloblu.

GLI AVVERSARI Il Vfb Friedrichashafen attende la Trentino BetClic con la possibilità di giocarsi il tutto per tutto e cercare quindi di conquistare una qualificazione ai Playoff 12 che avverrebbe solo nel caso in cui domani sera al termine di tutte le gare figurasse come miglior terza di tutti i sei raggruppamenti.

Un’ipotesi assolutamente verosimile per i dodici volte Campioni di Germania, che sono in lotta con Teruel (Pool B), Budva (Pool C) e Roesalare o Innsbruck (Pool E) per questo traguardo che permetterebbe loro di continuare la corsa in quella manifestazione che li ha già visti trionfare nel 2007. Proprio per questo motivo il tecnico Stelian Moculescu presenterà verosimilmente la miglior formazione possibile domani sera alla Sport Arena e ha chiamato a raccolta il grande pubblico.

I padroni di casa si presentano quindi a questa decisiva sfida con molta fiducia addosso, che deriva anche da un ottimo cammino in Bundesliga, dove sino ad ora hanno conquistato venti punti sui ventidue disponibili in undici partite, perdendo solo una gara proprio contro l’Unterhaching altra squadra tedesca partecipante alla CEV Champions League. Nell’ultimo turno, giocato fra le mura amiche solo sabato sera, il VfB ha superato senza dover penare troppo l’SCC Berlino, liquidando gli avversari in tre set per 25-22, 25-15, 25-20. La gara ha messo in mostra l’ottimo momento di forma dell’opposto rumeno Gontariu (13 punti per il mancino), del martello canadese Winters (ex Treviso e Bassano, miglior marcatore con 16 punti ed il 71% a rete) e la costante presenza del centrale lusitano Josè.

Sono proprio questi tre elementi, assieme al palleggiatore ceco Tichacek e al centrale della nazionale tedesca Böhme (tenuto a riposo nella gara di campionato dello scorso weekend) la colonna portante di una squadra che ha comunque una forte matrice internazionale visto che nei dodici giocatori a referto solo tre sono autoctoni (Bauer e Fromm gli altri due) mentre in rosa figurano anche lo schiacciatore olandese Trommel, i serbi Rosic (libero) e Vemic (posto 4) e la diagonale di riserva Zatko (slovacco) – Venno (estone, ex Bled).

LA SITUAZIONE DELLA POOL D Con le ultime due partite in programma domani si chiude il quadro della Pool D; la situazione è già ampiamente definita in classifica con Belchatow e Trento già sicure di occupare una delle prime due posizioni e quindi di qualificarsi ai playoff in virtù rispettivamente di 12 ed 11 punti in classifica. Domani i polacchi potrebbero blindare la propria leadership superando il fanalino di cosa Zalau nel match programmato a Lodz per le ore 18. Un eventuale successo del PGE Skra renderebbe quindi inutile il confronto fra Friedrichshafen e Trento, rispettivamente già sicure della terza e seconda posizione finale.

I PRECEDENTI In archivio le due Società hanno un solo precedente ufficiale, quello giocato lo scorso 17 novembre al PalaTrento e vinto al tie break dalla Trentino BetClic con parziali di 18-25, 25-18, 23-25, 25-22, 15-10 e Gontariu (26 punti) e Kaziyski (25) grandi protagonisti della gara. In passato le due squadre si sono sfidate già tre volte in amichevoli o allenamenti congiunti giocati sempre in Italia. Anche in questo caso il successo è andato esclusivamente ai gialloblu: 3-1 (25-19, 25-20, 23-25, 25-20) l’8 gennaio 2004, 5-0 (29-27, 25-17, 25-20, 25-17, 15-11) il 24 settembre 2008 e 3-1 (22-25, 27-25, 25-22, 25-21) il primo ottobre 2009.

I PROBABILI SESTETTI Oltre a Juantorena, Sala e Stokr, Radostin Stoytchev dovrebbe far riposare qualche altro elemento come Raphael e Birarelli, schierando quindi Zygadlo in regia, Sokolov opposto, Kaziyski e Della Lunga in posto 4, Leonardi e Riad al centro, Bari libero.

Stelian Moculescu dovrebbe rispondere con Tichacek al palleggio, Gontariu opposto, Trommel e Winters schiacciatori, Böhme e Josè centrali e Rosic libero.

GLI ARBITRI La gara sarà diretta da Aliaksandr Piasetski, primo arbitro bielorusso proveniente da Minsk, e da Jacobus Nederhoed, secondo arbitro olandese di Ylst nel nord dei Paesi Bassi. Quest’ultimo è l’unico fra i due a vantare un precedente ufficiale rispetto alla Trentino Volley e riferito alla gara d’andata degli ottavi di finale di Coppa CEV 2005 persa per 3-1 dai gialloblu al PalaTrento contro i turchi dell’Halkbank Ankara (7 dicembre 2004).     

TV, RADIO ED INTERNET Come anticipato, la gara verrà trasmessa in diretta tv a partire dalle ore 19.15 su Sportitalia2, visibile sia sul digitale terrestre sia sulla piattaforma satellitare di Sky al canale 226.

La gara sarà seguita in diretta integrale anche da Radio Dolomiti, emittente partner della Trentino Volley, con primo collegamento ad ore 19.10 circa. Sul sito www.radiodolomiti.com è possibile consultare tutte le frequenze regionali del network e, allo stesso tempo, ascoltare in streaming la cronaca della partita, accedendo alla sezione “on air”.

Sempre su internet, il sito www.laola1.tv trasmetterà lo streaming video ed audio in diretta della partita; per poter utilizzare questo servizio basterà accedere alla sezione riservata alla 2011 CEV Champions League (Channels-CEV CL-Men 10/11) e cliccare sull’icona rossa “live” che apparirà accanto ai nomi delle due squadre al momento dell’inizio della gara.

Per seguire l’evolversi punto a punto della gara sarà possibile consultare il sito ufficiale della CEV (www.cev.lu), accedendo alla pagina “Schedules & Results” e poi a quella riservata alla Pool D nella sezione dedicata alla 2011 CEV Champions League. Per sapere il risultato in tempo reale basterà cliccare il link “Live!”, che apparirà accanto ai nomi delle due squadre al momento dell’inizio della partita.

 

 

Trentino Volley S.p.A.

Ufficio Stampa

Francesco Segala