Mercedes-Benz Unimog vince il Premio Innovazione. Ogni due anni la ‘Privatbahn Magazin’, rivista economica leader del settore, conferisce un premio all’innovazione per le novità più rivoluzionarie nel settore ferroviario. Nella categoria ‘Energia ed ambiente’ si aggiudica... la vittoria Mercedes-Benz Unimog U 423 bimodale con allestimento per la circolazione su rotaia di Zagro. L’ambito trofeo viene assegnato nelle seguenti categorie: ‘Veicoli su rotaia, locomotive ed unità multiple’, ‘Componenti, equipaggiamento e prodotti per la tecnologia ferroviaria’, ‘Binari ed infrastruttura’ e, infine, ‘Energia ed ambiente’. A contendersi il premio un totale di 20 prodotti esposti alla fiera di settore Innotrans 2016 a Berlino.
La giuria di esperti, composta da specialisti di aziende ferroviarie, membri del comitato scientifico e del consiglio consultivo della ‘Privatbahn Magazin’, è rimasta particolarmente colpita dall’Unimog in particolare sul fronte ecocompatibilità e redditività. Riflettori puntati sulla tecnologia di trazione con motore diesel quattro cilindri da 5,1 l OM 934 LA Euro VI 170 kW (231 CV). Questa generazione di motori Mercedes-Benz a manutenzione ridotta e coppia elevata permette un notevole risparmio in termini di consumi, soprattutto rispetto alle tradizionali locomotive da manovra diesel. A suo favore ha giocato anche il fatto che Unimog in versione bimodale sia dotato di serie di pneumatici e cerchi speciali per l’esercizio su rotaie a scartamento normale e largo (1435 mm – 1676 mm). Tra gli ulteriori vantaggi di questa variante Unimog sicuramente la rapidità di salita e discesa sui binari grazie al dispositivo idraulico di sollevamento del carrello di guida, velocità sui binari fino a 50 km/h (marcia avanti e retromarcia) e su strada fino a 90 km/h.
Unimog: da 55 anni la risposta alle esigenze più disparate
I suoi vantaggi in questo segmento di applicazione sono noti fin dal 1962, anno in cui il primo Unimog modello 411a con motore diesel quattro cilindri da 23 kW (32 CV) OM 636 (periodo di costruzione 10/1961 - 3/1993) venne consegnato in versione bimodale ad un cliente nel Baden del nord. È un vero e proprio veicolo da manovra fino a 800 t di carico rimorchiabile ed un veicolo porta-attrezzi per i compiti più diversi nell’ambito delle infrastrutture ferroviarie, quali ripristino della sagoma limite, pulizia dei binari, manutenzione delle linee aeree, lavori di costruzione dei binari e sgombero della neve.
Riconoscimento da parte di una rivista leader del settore
‘Privatbahn Magazin’, pubblicata da dieci anni, contiene notizie d’attualità, reportage ed interviste relativamente al mondo aziendale ed ai settori della politica dei trasporti, dell’economia, della tecnica e della logistica e si rivolge al management ed agli stakeholder dell’industria ferroviaria e degli operatori ferroviari in Germania, Austria, Svizzera e Lussemburgo. La rivista, bimestrale, è a cura della Bahn-Media Verlag a Suhlendorf / circondario di Uelzen (Bassa Sassonia).

ufficio stampa

 

Commenti