Si è aperto giovedì 11 giugno, Parco Valentino Salone & Gran Premio, l’evento dedicato alle quattro ruote che riporta l'auto alla gente. Un’esposizione innovativa, all’aperto e gratuita, anche in notturna! Dalle 10 alle 24 fino a domenica 14 giugno.

Inaugurazione con Andrea Levy, ideatore dell’evento, e con il Sindaco di Torino Fassino e l’assessore Lubatti, in compagnia dei più alti rappresentanti dei Brand automotive tra cui Alfredo Altavilla (FCA), Giovanni Perosino (Audi) e Junya Kumataki (Suzuki).

Un’affluenza straordinaria per la prima giornata, non solo di giornalisti e fotografi, ma anche di passanti, di persone che normalmente frequentano il parco del Valentino, per passeggiare, fare jogging, pagaiare chiacchierare, o studiare. Affollatissimo anche il passeggio notturno fino a oltre le 24.00. E il richiamo per appassionati e curiosi si è ripetuto anche ieri, venerdì 12 giugno, nonostante l'indecisione del meteo: tante le famiglie accorse, tanti i giovani, molti torinesi e turisti hanno scelto il Parco del Valentino come meta per le loro passeggiate.

Un passaparola di chi sbalordito ha visto spuntare dal giorno alla notte una carrellata di quasi 100 macchine apparse sulle pedane futuristiche che costeggiano il lungofiume, vetture come i prototipi dei Carrozzieri e dei Centri stile e come quelle del Motorsport che presenta le auto sportive di ieri e di oggi, tra cui la mitica Lancia D-50 vincitrice dell’ultimo Gran Premio del Valentino che proprio qui si correva tra gli anni ’30 e il ’50, e che aprirà la grande parata di domenica 14 giugno. 

Applausi per le due anteprime mondiali, presentate dai designer che le hanno progettate, la Mole di Umberto Palermo (Up design), che ha confessato di aver venduto il primo esemplare allo stilista Santo Versace, e la Super Sportiva di Roberto Piatti (Totino Design) di un azzurro metalizzato che arriva dal futuro.

Ma questo è solo l’inizio.

C’è grande attesa per il Concorso d’eleganza di Pininfarina di oggi, sabato 13 ore 15.30, ospitato nella corte del Castello del Valentino (facoltà di architettura) dove l’ingegnere, che ieri ha presentato il suo libro “The Pininfarina book” dedicato al suo 85° anniversario, insieme a una giuria selezionatissima dovrà scegliere la vincitrice tra i 50 esemplari portati da collezionisti accorsi da tutto il mondo. Saranno presenti  modelli che hanno fatto la storia dello stile inconfondibile Pininfarina. Pietre miliari come la Cisitalia e la Lancia Aurelia B24, miti celebrati da Hollywood come la Duetto (“Il Laureato”) e la Nash Healey (“Sabrina”), pezzi unici come la Ferrari P4/5 by Pininfarina e la Ferrari 612 Scaglietti “K”, rarità come l’Alfa Romeo 6C 2500 Speciale e la 212 Inter Cabriolet, la primissima Ferrari disegnata da Pininfarina nel 1952. Oltre alle concept car Cambiano e Sergio in esposizione per i quattro giorni dell’evento.

UFFICIO STAMPA

Commenti