Il tchoukball

 

PREMESSA

 

Il tchoukball è uno sport relativamente nuovo in Italia, da cinque anni, ormai, la federazione italiana organizza il campionato nazionale, arrivando a coinvolgere, nella scorsa stagione, ben 21 formazioni. Questa disciplina, in cui 7 vs 7, uomini e donne insieme, si affrontano su un campo delle dimensioni di quello di basket, è nata negli anni ‘60 in Svizzera. Hermann Brandt, l’inventore del gioco, voleva creare uno sport in cui il contatto fisico fosse impedito e che valorizzasse al massimo le capacità, e quindi il gesto tecnico, dell’atleta. Non solo, volendo creare una disciplina che facesse della velocità il suo punto di forza, ha introdotto il concetto di gioco bipolare in quanto le due squadre, pur non potendosi ostacolare, hanno la possibilità di lanciare la palla (da pallamano) sulle porte poste da entrambi i lati del campo. “Sulle” e non “nelle” perché la porta, quadrata di 1x1 metri, è stata creata in modo da avere una rete elastica al suo interno, su cui rimbalzasse il tiro e che permettesse, alla squadra avversaria, di prendere la sfera al volo e iniziare subito la propria fase offensiva.

 

La Nazionale Maschile Italiana

SERIE A

 

Il Campionato Italiano di Serie A 2010/2011 è giunto alla fine del proprio girone di andata. Le 10 formazioni  si sono affrontate nella prima delle due sfide stagionali e, non sempre, il risultato ha rispecchiato le aspettative. I Saronno Castor, squadra tetra-campione d’Italia e campione d’Europa in carica si conferma la massima potenza del campionato, avendo concluso imbattuta, in vetta alla classifica, il girone d’andata. I Ferrara Allnuts si confermano, per il terzo anno, l’unica squadra in grado di lottare per il titolo, alla pari con i Castor. Le formazioni di Asti, Rovello e Limbiate Titans, si confermano un gradino al di sotto delle prime due, ma, avendo rinnovato il proprio organico, hanno grandi margini di miglioramento. La zona retrocessione, che vede coinvolte le rimanenti squadre di Ferrara, le seconde squadre di Saronno e Limbiate e il Gerenzano, ha dato vita a scontri molto combattuti che, al momento, stanno premiando le formazioni di Ferrara e inguaiando le seconde squadre di Saronno e Limbiate. Tutto è ancora da decidere, l’appuntamento è per il 9 Gennaio sui campi di Serie A, per la ripresa di questo campionato, che si prospetta essere più acceso che mai.

 

Un'azione di tiro

SERIE B

 

Il 12 Dicembre ha preso ufficialmente il via il campionato di serie B. Molte le novità e le curiosità che questo torneo porta con se, così come le nuove realtà che si aggiungono a quelle esistenti e che non sono riuscite, durante la scorsa stagione, a qualificarsi per la Serie A. Latina, Palermo, Torino, Pavia, Empoli si affacciano per la prima volta a questo genere di competizione. Il torneo si dividerà in cinque gironi. Uno sarà quello del sud dove giocheranno le formazioni palermitane del Bagheria, la cui vincitrice sarà già di diritto ai playoff per la Serie A.  Anche la formazione vincente del girone di Latina, data la notevole distanza dagli altri centri, avrà un posto negli spareggi promozione. I tre gironi rimanenti, maggiormente strutturati, hanno come epicentro le tre città dove più si è sviluppato lo sport negli ultimi anni: Asti, Saronno, Ferrara. Il girone della Lombardia è quello che comprende le squadre storiche di questo sport: Saronno, Bergamo, Varese, Rovello, Gerenzano e Caronno Pertusella garantiranno a questo girone il tasso tecnico più alto. C’è molto fermento nel girone del Piemonte: oltre alla testa di serie EleKTrauti, Asti sarà rappresentata anche dalla veterana Asti Liceo, sempre presente nei cinque campionati disputati finora. Torino, con le formazioni dei Torinoceronti e dello Sporting Team, si affaccia prepotentemente nel panorama di un campionato di tchoukball, che sbarca, quindi, in un capoluogo di regione. A completare il raggruppamento piemontese, si è aggiunta la realtà di Pavia, non troppo distante dalla città di Asti tanto da essere inserita nel girone del Piemonte. Nel raggruppamento centro-est (Emilia Romagna-Veneto-Toscana) oltre alle squadre quattro squadre di Ferrara e Lendinara, si presenteranno nuovamente la squadra del Romagna con l’aggiunta in rosa di alcuni atleti della Valmarecchia, ma soprattutto l’Empoli che, grazie a questa divisione territoriale, per la prima volta potrà giocare ad alti livelli agonistici. Il debutto di questa nuova realtà è avvenuto; i primi successi sono arrivati nelle palestre di tutta Italia, quale formazione sarà in grado di guadagnarsi ora l’accesso alla serie A?

 

Azione di difesa

I MONDIALI IN ITALIA

 

Dal 2 al 7 agosto 2011 Ferrara ospiterà i Campionati Mondiali di Tchoukball (di cui qui sopra il logo ufficiale).

Le partite si disputeranno nei più prestigiosi impianti sportivi della città già messi a disposizione da Comune e Provincia d Ferrara.

Non si tratta della  prima edizione del Campionato Mondiale di Tchoukball ma sarà certamente la prima con una partecipazione veramente intercontinentale di squadre sia maschili sia femminili.

Parteciperanno

  • le nazioni storiche europee: Svizzera, Gran Bretagna, Austria, Polonia, Germania, Repubblica Ceca, Belgio e le new entry Spagna e Portogallo

·          quelle dell’estremo oriente: Taiwan, Singapore, Macao, Hong Kong, Filippine

  • quelle del Continente Americano: Brasile e Canada (forse anche Colombia e Uruguay)
  • quelle del medio oriente: Emirati Arabi, Pakistan e forse India
  • quelle al debutto assoluto dell’Africa: Ghana e Camerun

L’Italia, come nazione organizzatrice, avrà la possibilità di schierare fuori classifica una seconda squadra sperimentale.

Il quadro completo si definirà nei prossimi tre mesi ma già le prescrizioni pervenute confermano la presenza di più di 300 tra atleti e accompagnatori.

 

L’Organizzazione dei Mondiali è stata ottenuta, superando la proposta alternativa avanzata da Singapore, grazie all’impegno della Federazione Italiana Tchoukball che ha potuto mettere in evidenza la struttura organizzativa collaudata in otto anni di Festival Internazionale di Beach Tchoukball a Rimini. In più l’Italia è probabilmente la nazione in cui questo sport ha avuto la crescita maggiore da quando, nel 2007, ha iniziato a disputarsi il Campionato italiano che oggi, fra serie A e serie B vede coinvolte trenta squadre a fronte delle sette presenti alla prima edizione di soli quattro anni fa.

Ferrara ha sicuramente inserito il valore aggiunto di una città accogliente, ricca di storia  e di ottima qualità della vita: il capoluogo di provincia in cui il Tchoukball ha conosciuto il maggiore sviluppo in soli cinque anni.

Il campionato mondiale non sarà solo un evento sportivo ma un momento di incontro di giovani da tutto il mondo nella cornice di svariate attività collaterali sia sportive sia culturali.

Il programma è in fase di definizione puntuale: è certo che sarà possibile giocare a Tchoukball per chiunque non si accontenti solo di guardare questo sport tanto innovativo quanto semplice.

Ulteriore chicca sarà la prima internazionale di un incontro di Tchoukball in carrozzina (Wheel Chair Tchoukball). Questa presentazione è il risultato dell’assiduo lavoro della Federazione Italiana darà ancora di più il senso di come lo sport possa essere un vero elemento di integrazione e promozione. Principi questi che sono scritti nel DNA del Tchoukball e di cui il Mondiale di Ferrara sarà la dimostrazione concreta.

 

 

RIFERIMENTI

Tutte le info riguardanti il nostro sport sono disponibili sul sito
http://www.tchoukball.it/
o sulla pagina di wikipedia dedicata al tchoukball:
http://it.wikipedia.org/wiki/Tchoukball

Le immagini sono di proprietà della FTBI il cui utilizzo ci è stato gentilmente concesso

 

Gallery foto tchoukball:
-http://www.tchoukball.it/gallery/main.php
-http://www.phototchouk.com/

link al sito web in cui sono caricati tutti i  video in possesso della federazione italiana
- http://www.youtchouk.com/

Chiara Volontà: Presidente della Federazione Italiana Tchoukball
Patrizio Fergnani: Vice Presidente della Federazione Italiana Tchoukball

Emanuele Tramacere: Commissione Media FTBI

Commenti