image image image image
INSIEME PER GENOVA
#THISABILITY
NISSAN E LA FORMULA E
L’INTRATTENIMENTO MODERNO SULLE VETTURE D’EPOCA

  • IL RITORNO DI MARY POPPINS
    Diretto da Rob Marshall e interpretato da Emily Blunt, il nuovo film dedicato alla...
  • LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI
    Gli iconici personaggi daranno vita sul grande schermo alla magica avventura Disney...
  • Daniele bossari pacesetter d’eccezione per l’italia
    Jaguar annuncia la campagna The Pace, progetto dal respiro internazionale che vede...
         

 

Cerca GiocatorePer accedere al servizio la registrazione è obbligatoria. Dopo potrai conoscere e comunicare con i giocatori/trici del tuo stesso livello per organizzare incontri sportivi, scambiare informazioni su tutte le discipline sportive.

Cerca ImpiantoPer inserire il tuo impianto/società/negozio inviaCi un e-mail con i tuoi dati a  info @ sportiamoci.it, sarà cura dei nostri collaboratori ricontattarVi

Domani in campo a Firenze contro la Brandini
Di Lorenzo: “In campo come dei guerrieri”

E’ partita nel pomeriggio di oggi la Paffoni Fulgor Basket che domani sera alle 21.00 affronterà al “Mandela Forum” la Brandini Firenze (Confederation Nord Centro, Division nord est). Formazione che ha usufruito della ‘wild card’ per essere ammessa alla nuova DNA. La squadra può vantare una guida tecnica interessante con coach Paolini e giocatori che nel passato sono già stati rivali dei rossoverdi nel passato come la guardia Dario Scodavolpe e l’ala Spizzichini. Attualmente Firenze è fanalino di coda del proprio gironcino pari merito con Angels Santarcangelo. Il match è anticipato vista la non disponibilità nel week end del “Mandela Forum”, capiente impianto fiorentino, a causa del doppio concerto di Lorenzo Jovanotti. “Firenze è una squadra che fa dell’agonismo il suo punto di forza – spiega coach Giampaolo Di Lorenzo – fanno dell’1 contro 1 il loro marchio di fabbrica e dovremo affrontarli su un livello di partita alto. Aspettiamoci pressing, mani addosso, intensità. Non dovremo entrare in campo con l’atteggiamento dei primi della classe bensì con l’atteggiamento di veri e propri guerrieri”. Mancherà ancora Franco Prelazzi, fermo da tre incontri: “Si Prelazzi non sarà in campo ma siamo in questa condizione da qualche tempo e gli altri lotteranno anche per lui. Siamo carichi e motivati, ci siamo allenati solo 2 giorni ma davvero bene ed intensamente”.      

Leggi tutto...

Mercoledi sera l´HC Gherdeina si è imposto a Selva nel recupero della 15° giornata di Serie A2 sulla capolista Egna per 6 reti a 4. Con questa vittoria, la terza di fila in campionato, la squadra di Erwin Kostner raggiunge in classifica al quarto posto il Merano. L´Egna nonostante la sconfitta rimane al comando con sette lunghezze di vantaggio sul Milano.

 

Tra i padroni di casa stasera mancava il portiere Großgasteiger, mentre l´Egna ha dovuto rinunciare a Zelger, Donati e Michele Ciresa, che si è infortunato al ginocchio e starà fuori per circa sei settimane. La formazione della Bassa Atesina passa in vantaggio dopo 7.21 minuti con Matteo Peiti. Il Gardena riesce però a ribaltare il risultato in soli 103 secondi di gioco con due reti in powerplay di James Schaafsma e Benjamin Kostner. Poco prima dell´intervallo Domenico Perna pareggia per il 2:2. Nel periodo centrale Flavio Faggioni porta di nuovo gli ospiti in vantaggio. L´incontro si ravviva nel terzo tempo, con Fabrizio Senoner che realizza dopo 58 secondi il 3:3. Due minuti più tardi Faggioni riporta per la terza volta l´Egna avanti, ma al 46.21 Wallenberg pareggia nuovamente. L´incontro si decide a sette minuti dalla fine con un uno-due micidiale di Gabriel Vinatzer e James Schaafsma, che in soli 13 secondi realizzano due gol per il 6:4 finale.

 

Serie A2, recupero 15° giornata - mercoledi 30 novembre 2011

 

HC Gherdeina - HC Egna Riwega 6:4 (2:2, 0:1, 4:1)

0:1 Matteo Peiti (7.21), 1:1 James Schaafsma (13.00), 2:1 Benjamin Kostner (14.43), 2:2 Domenico Perna (18.32), 2:3 Flavio Faggioni (23.25), 3:3 Fabrizio Senoner (40.58), 3:4 Flavio Faggioni (43.22), 4:4 Patrick Wallenberg (46.21), 5:4 Gabriel Vinatzer (53.12), 6:4 James Schaafsma (53.27)

 

 

Classifica di Serie A2 dopo la 18° giornata

 

1. Egna Riwega 43 punti

2. Milano Rossoblù 36

3. Appiano Sparer Ponteggi 33

4. Merano Nils 26

5. HC Gherdeina 26

6. Caldaro Rothoblaas 21

7. Pergine Solarplus 19

8. EV Bozen Mirò Dental 12

LEGA DUE

 

In un momento in cui tutto sembra andare per il verso sbagliato, in un periodo particolarmente negativo evidenziato dalle più disparate angolazioni, in un contesto delicato e difficile dove pedine importanti rischiano di essere messe alla gogna, la Prima Veroli vuole e deve trovare la forza ed il coraggio per reagire. Serve lo scatto felino ed il ruggito imponente di un leone che prendano il posto del gatto sornione mostrato, ormai, in troppe occasioni dal team giallorosso. Non c’è più spazio per le attenuanti a difesa degli uomini di Coach Gentile, l’unica “difesa” agognata è quella da applicare serratamente alle squadre avversarie sul campo. L’avvento del nuovo capo allenatore aveva inizialmente rischiarato la strada fino a quel momento in penombra per Veroli, ma poi, altrettanto repentinamente, sono riaffiorati problemi già noti e la via si è nuovamente oscurata. Ora è tempo di illuminare a giorno il cammino, ancora colmo di ambizioni, della Prima. Lo si deve fare a partire dal prossimo importante appuntamento di venerdì 2 dicembre alle ore 20.45 in quel di Scafati (la diretta dell’anticipo sarà trasmessa da Rai Sport 2, nda). Seconda trasferta consecutiva per capitan Gatto e compagni che hanno l’assoluta necessità di mietere punti per non allontanarsi troppo dalle zone nobili della classifica e per cancellare il velo di insoddisfazione, mista a tristezza, che regna sovrano negli occhi dei propri sostenitori. Una sfida ostica, ma non impossibile ed a nulla serve stare a recriminare su ciò che poteva essere e non è stato nelle gare precedenti, questo è il momento di guardare avanti, di affrontare ogni nuova gara come la partita della vita, di ambire ai due punti in palio come fossero il premio più alto della lotteria. E’ il momento di mostrare la grinta e la fame di successo, perché nessun tifoso giallorosso pensa che la propria squadra del cuore ne sia priva (ed i primi sentori di tale energia sono emersi proprio nel turno precedente, quando si è lottato fino all’ultimo concitato istante). Un palazzetto fino ad oggi ancora inviolato quello della Givova Scafati reduce, come Veroli, da una sconfitta in esterna con un solo punto di scarto, i napoletani, domenica scorsa, infatti, si sono arresi ad Ostuni con il punteggio finale di 75-74. Sul parquet del PalaMangano sono cadute nell’ordine Barcellona, Jesi, Imola, Verona, quindi 8 dei 10 punti guadagnati sinora dal gruppo di coach Griccioli sono frutto di vittorie casalinghe. I verolani dovranno fronteggiare l’atletismo e la verve di avversari importanti come gli statunitensi Paul Lester Marigney (20.3 punti di media) e James Thomas (13.3 punti e 11 rimbalzi di media) e soltanto una grande determinazione ed il giusto approccio al match da parte di Jackson e soci potranno essere l’ago della bilancia.

 

Donatella Schirra

Primo derby con Chioggia

 

 

La 8^ giornata del Campionato di volley Serie B2 MaschileGirone C, vedrà Agorà Venezia impegnata nel primo derby veneziano:

 

 

Domenica 04/12 ore 17.30 presso Palazzetto dello Sport, via Andrea Vicentino 1, Trivignano (VE)

 

 

AGORA' VENEZIA - ACQUAMARINA SLIMAR VE

 

 

Arbitri: Pancot Martina e Zuccon Enrico

 

 

Domenica Agorà Venezia vivrà il primo derby tutto veneziano della stagione: incontrerà infatti i chioggiotti di Acquamarina Slimar. Agorà dovrà riscattarsi dall’ultimo impegno di campionato che l’ha vista cedere fuori casa ai trentini, mentre Chioggia ha guadagnato 3 punti importanti in casa con la formazione di Paese.

Attualmente la classifica recita: Agorà 4^ con 12 punti e Chioggia 12^ a 6 punti.

Il match si preannuncia molto intenso e combattuto.

  

Ufficio Stampa AGORA’ VENEZIA

FACEBOOK

Newsletter



" Se la vita non ti offre un gioco che valga la pena giocare inventane tu uno nuovo!"
-Chiara da Treviso-



"Chi segue gli altri non arriva mai primo"
-Giulio da Torino-


inviaci le tue citazioni all'indirizzo info@sportiamoci.it

Aggregatore notizie RSS