image image image image
Mitsubishi Eclipse Cross alla Dakar 2019
Le smart EQ fortwo protagoniste dell’Italiano RX
Una Casa per Crescere
Coppa del Mondo di snowboard alpino

  • JAGUAR ENTRA NELLA STORIA
    In questo fine settimana Jaguar scriverà un’altra pagina della storia delle...
  • GLASS
    Il celebre regista M. Night Shyamalan porta sul grande schermo Glass, un esplosivo...
  • SITTING VOLLEY
    Il Sitting Volley è una disciplina paraolimpica ideata per permettere di far giocare...
         

 

Cerca GiocatorePer accedere al servizio la registrazione è obbligatoria. Dopo potrai conoscere e comunicare con i giocatori/trici del tuo stesso livello per organizzare incontri sportivi, scambiare informazioni su tutte le discipline sportive.

Cerca ImpiantoPer inserire il tuo impianto/società/negozio inviaCi un e-mail con i tuoi dati a  info @ sportiamoci.it, sarà cura dei nostri collaboratori ricontattarVi

Come si suol dire in questi casi, sarà una partita senza niente da perdere. Il Cus Cagliari vola infatti in Puglia per affrontare la capolista Cras Taranto, nel match valido per l’ultima giornata di andata, con la consapevolezza di trovarsi di fronte una corazzata, in un campo dal tifo caloroso.

Ceduto il tricolore al Famila Schio la passata stagione, dopo due scudetti consecutivi, la formazione pugliese ha aggiunto vari tasselli ad un roster già competitivo per tentare di riportarselo a casa. Nel gruppo di coach Ricchini, allenatore della Nazionale Femminile da un paio di mesi, partita Montagnino, accasatasi ad Alcamo dopo una breve parentesi spagnola, sono state confermate Mahoney, Giauro, Godin, capitan Siccardi, Gianolla, Greco e Dacic, che non sarà della partita al pari della giovane Masoni, e sono arrivate quattro giocatrici di livello: l’americana Vaughn, giunta dopo la notizia della maternità di Ress, Pascalau, che dopo tanti anni a Priolo ha cambiato casacca, Sottana, che nonostante la giovane età aveva già maturato tanta esperienza in A1 con Venezia, e la talentuosa Ballardini, strappata in estate alla diretta concorrente Umbertide.

Leggi tutto...

Torino_Brescia 0-3

Torino

Russo, Coluccio (35’st Tudisco), Bosi, Parodi, Salvai, Zorri, Moretti (18’st Spanu), Franco, Bonansea, Sodini, Eusebio (20’st Ambrosi). (Ozimo, Lettieri, Vallotto, Rosso) All. Russo

Brescia

Gorno, Pedretti, D’Adda, Zizioli, Schiavi, Gozzi, Cernoia, Rosucci (44’ Brayda), Sabatino, Boni (40’st Zanoletti), Alborghetti (7’st Ferrandi). (Mori, Baroni, Assoni, Rolfi) All. Grilli

Arbitro: Basile di Genova

Note: circa 300 spettatori. Ammonite: Eusebio, Schiavi, D’Adda

Reti: 43’pt Rosucci, 8’st Ferrandi

Torino – A Torino lo skyline delle Alpi lascia senza fiato, vette innevate e sole splendente. La tribuna del Comunale di San Maurizio non è da meno, con un ottimo colpo d’occhio e la folta rappresentanza di tifosi ospiti che si fa sentire sin dalle prime battute.

Leggi tutto...

Al termine di una vera e propria battaglia, la Liu Jo cede all'Asystel Novara. Le ragazze di coach Cuccarini inseguono per buona parte del match, poi trovano la grande reazione che porta al tie-break giocato punto su punto. Lo scatto finale, però, è delle ospiti che, così portano a casa due punti lasciandone uno solo a Modena.

Risultato finale:

LIU JO VOLLEY MODENA 2

ASYSTEL VOLLEY NOVARA 3

Durata dell’incontro: 2h 10min

Risultati parziali:

22 – 25

25 – 19

20 – 25

25 – 20

12 – 15

Leggi tutto...

Il cammino della Morpho Basket riprende a poche ore dalla sconfitta casalinga contro S.Antimo e questa volta si sposta in Veneto, dove i ragazzi di Corbani affronteranno la formazione della Tezenis Verona (Domenica 8, ore 20.00).

Quella di domenica sarà la gara di chiusura del girone d’andata, e i due teams si presentano con una situazione di classifica pressoché identica: settimo posto per Piacenza (14p.), ottavo per Verona (12p.). In gioco ci saranno quindi due punti pesanti, che fanno gola tanto ai padroni di casa quanto agli ospiti. La Morpho Basket infatti vuole riprendere subito il discorso con la vittoria dopo aver ceduto le armi contro S.Antimo (67-70) e provare ad agganciare una posizione in classifica ancora più rosea di quella attuale; la Tezenis dal canto suo mira allo stesso obiettivo, l’ultima giornata è stata amara anche per lei, la sconfitta di tre punti in casa della Prima Veroli è una macchia che deve essere subito dimenticata e per farlo cercherà di sfruttare il “fattore” PalaOlimpia, l’impianto di casa che vanta 5200 posti nel quale i veronesi hanno perso una sola volta (Jesi scavalcò i locali per 77-76 il 9 ottobre, cioè nella II giornata), a fronte di cinque trionfi. Ed è proprio fra le mura amiche che la squadra di coach Martelossi si è guadagnata il grosso del suo bottino, visto che in trasferta sono arrivati solo due punti (al PalaPentassuglie contro Ostuni).

Leggi tutto...

FACEBOOK

Newsletter



" Se la vita non ti offre un gioco che valga la pena giocare inventane tu uno nuovo!"
-Chiara da Treviso-



"Chi segue gli altri non arriva mai primo"
-Giulio da Torino-


inviaci le tue citazioni all'indirizzo info@sportiamoci.it

Aggregatore notizie RSS