image image image image
INSIEME PER GENOVA
#THISABILITY
NISSAN E LA FORMULA E
L’INTRATTENIMENTO MODERNO SULLE VETTURE D’EPOCA

  • IL RITORNO DI MARY POPPINS
    Diretto da Rob Marshall e interpretato da Emily Blunt, il nuovo film dedicato alla...
  • LO SCHIACCIANOCI E I QUATTRO REGNI
    Gli iconici personaggi daranno vita sul grande schermo alla magica avventura Disney...
  • Daniele bossari pacesetter d’eccezione per l’italia
    Jaguar annuncia la campagna The Pace, progetto dal respiro internazionale che vede...
         

 

Cerca GiocatorePer accedere al servizio la registrazione è obbligatoria. Dopo potrai conoscere e comunicare con i giocatori/trici del tuo stesso livello per organizzare incontri sportivi, scambiare informazioni su tutte le discipline sportive.

Cerca ImpiantoPer inserire il tuo impianto/società/negozio inviaCi un e-mail con i tuoi dati a  info @ sportiamoci.it, sarà cura dei nostri collaboratori ricontattarVi

Quella che si è disputata AL PALATURSPORT di Taranto tra Torre rossa e Rutigliano è stata una partita vietata ai malati di cuore .Cominciano dal finale . Ultimo minuto di recupero , la torre rossa attacca con il quinto uomo sul risultato di 3 a 4  per i baresi , Reale ,portiere tarantino, perde palla, ma il Rutigliano a porta praticamente sguarnita sbaglia il gol del doppio vantaggio. Pochi secondi dopo sempre Reale si trova a respingere miracolosamente un tiro a tu x tu dando vita alla ripartenza che permette agli ionici di pareggiare meritatamente la partita con Nesta .E che partita ! Le due squadre hanno giocato davvero un bel calcio a 5, la Torre Rossa con tanta grinta è la capolista Rutigliano con tanta classe  e tattica . Alla fine ne è venuto fuori un pareggio che rispecchia a pieno quello che si è visto in campo. Il Rutigliano azzarda dal primo minuto alto asfissiante che non sorprende i tarantini,capaci di piazzare dopo 10 minuti un uno due micidiale con Tocci e Tomassini. 2 a 0 , la capolista non ci sta e dimezza lo svantaggio sfruttando un errore a centrocampo degli ionici presentandosi due contro uno dfronte a Reale che nulla puo’.

Leggi tutto...

Con la disputa del 57° Rallye du Var si è conclusa la lunghissima stagione del Trofeo Twingo R.S. France 2012, alla partenza dell’ultimo atto la le vetture preparate e gestite dalla Gliese Engineering Motorsport erano ancora in lotta per la vittoria di entrambi i Trofei anche se era una sorta di “missione impossibile” a causa del distacco dai rispettivi leader. Ne è sortita una splendida gara di attacco da parte di tutti e tre gli equipaggi “targati” Gliese Engineering Motorsport che, dopo tre intensi giornate di gara, ha permesso a Georges Gonon-Valerie Gonon di ottenere il terzo posto tra le vetture di classe R2, preceduti da Jean Paul Monnin-Franck Gilliot inerpicatisi fino al secondo posto, infine, in R1,  il talentuoso Sebastien Chardonnet  in coppia con Thibault De La Haye, dopo aver perso moltissimo tempo ad inizio gara per un problema meccanico, ha inanellato una serie di tempi a dir poco strepitosi, inserendosi spesso in mezzo e saltuariamente anche davanti alle più performanti vetture R2, che lo hanno portato al sesto posto di categoria.

Questi risultati hanno permesso a Georges Gonon ed a Sebastien Chardonnet di concludere al secondo posto assoluto i rispettivi Trofei con distacchi limitatissimi dai vincitori, questo aspetto porta certamente ad analizzare con rammarico qualche piccolo episodio sfortunato capitato durante l’arco della stagione, ma, siccome di questi episodi ne sono state vittime tutti i partecipati allora a mente fredda occorre inorgoglirsi per i risultati raggiunti da una piccola realtà come la Gliese Engineering Motorsport, che ha fatto della serietà e della professionalità il suo cavallo di battaglia e che si è dimostrata vincente non solo in Italia ma anche contro gli espertissimi preparatori d’oltralpe. L’unico rammarico vero riguarda Geoges Gonon che ha dovuto saltare il primo appuntamento del Trofeo perdendo dei possibili punti importanti, infine è doveroso ricordare che anche Jean Paul Monnin ha concluso benissimo il Trofeo R2 raccogliendo il quarto posto finale.

Adesso fervono già i preparativi per la nuova stagione, quando in casa Gliese Engineering Motorsport arriverà la versione EVO della Twingo R2 e ripartirà la caccia ai Trofei sia in Francia che in Italia, con la consapevolezza di essere ormai vicino ai preparatori “big” della specialità e di volerci rimanere.

 

Addetto Stampa Gliese Engineering Motorsport

LIVORNO. Il Livorno Rugby under 12 allenata da Piero Chiesa e Giacomo Brancoli si mette in grande evidenza al concentramento organizzato a Iolo dai Cavalieri Prato. La squadra biancoverde, composta da Marco Andreotti, Alessio Baldi, Leonardo Belliggia, Filippo Cagliata, Francesco Capozzi, Rocco Del Bono, Simone Gesi, Antonio Ghelarducci, Tommaso Liperini, Edoardo Manasia, Filippo Marini, Federico Mori, Alberto Pini, Simone Rotondo e Giorgio Tinucci, ha ottenuto in terra laniera tre vittorie ed una sconfitta. I labronici hanno perso con il Gispi Prato 'A' 4-0 (ogni meta un punto) e battuto il Firenze 3-1, il Bombo Firenze 4-2 ed i Cavalieri Prato 6-0. I biancoverdi hanno evidenziato un chiaro progresso rispetto alle precedenti uscite. A Iolo, la formazione livornese ha giocato un rugby di alta qualità. Come succede nel settore propaganda, non è stata stilata una vera graduatoria finale. Finito la fase a gironi (in tutto erano due i raggruppamenti, ciascuno composto da cinque squadre), la manifestazione si è conclusa. Eccellente (ed apprezzato da tutti quanti...) il sontuoso terzo tempo organizzato dai Cavalieri Prato.

 

* * * *

 

Ottimo bilancio dei Lions Amaranto Livorno under 12 al concentramento organizzato dai Cavalieri Prato, sul campo laniero di Iolo. La formazione labronica, allenata da Antonio Cannavò, coadiuvato da Franco Mazzantini, ha vinto tre delle quattro partite disputate. Inseriti nel girone 2, i giovani leoncini hanno, in rapida successione, battuto 6-2 (ogni meta un punto) il Rufus S.vincenzo, poi 8-0 i Cavalieri Prato 'B' e 6-2 il Firenze. Nella quarta ed ultima gara, sfortunata (ed ingiusta) sconfitta 1-2 con il Gispi Prato. Come noto, nel settore propaganda non viene stilata una vera classifica al termine dei concentramenti. Con la conclusione delle gare valide per i gironi, la manifestazione si è conclusa. Gli amaranto si sono presentati all'appuntamento di Iolo con soli otto giorcatori. Secondo regolamento, tre/quattro giocatori sono stati prestati dalle altre squadre in ogni partita. Lions in confortante crescita, in grado di ritagliarsi nuove soddisfazioni anche nei prossimi concentramenti. I ragazzi utilizzati: Daniele Consoli, Marco Dalla Valle, Gianmarco Lucchesi, Luca Paris, Luca Rum, Manuel Dentice, Vittorio Bientinesi, Manuel Barsali

Ufficio Stampa

F. GIORGI

I bianconeri partono decisamente contratti, mentre gli ospiti battono e murano al meglio. Sotto di un set la squadra si compatta e ritrova il suo gioco concreto in attacco. Capitan Vujevic guida la rimonta a suon di colpi di classe, ben supportato da Tomassetti (14 punti finali) e dal solito Tamburo. Block Devils terzi in classifica in coabitazione con Castello. E giovedì turno infrasettimanale ad Atripalda -

 

SIR SAFETY PERUGIA-PALLAVOLO MOLFETTA 3-1

Parziali: 22-25, 25-20, 25-17, 25-14

Durata Parziali: 29, 26, 26, 23. Tot.: 1h 44’

 

SIR SAFETY PERUGIA: Daldello, Tamburo 17, Corsini 3, Tomassetti 14, Vujevic 12, Petric 12, Cesarini (libero), Bucaioni 1, Belcecchi, Zamagni 9. N.E.: Bartoli, Lattanzi, Fusaro (libero). All. Kovac, vice all. Fontana.

PALLAVOLO MOLFETTA: Illuzzi 1, Uchikov 21, Giglioli 12, Botti 9, Mattioli 8, Al Nabhan 6, Del Vecchio (libero), Bacci, La Forgia. N.E.: Caputo, Alomia Angulo, Roberti. All. Lorizio.

Arbitri: Andrea Gentile - Massimo Marchello

LE CIFRE – PERUGIA: 9 b.s., 3 ace, 77% ric. pos., 48% ric. prf., 53% att., 11 muri. MOLFETTA: 15 b.s., 4 ace, 60% ric. pos., 34% ric. prf., 43% att., 10 muri.

Leggi tutto...

FACEBOOK

Newsletter



" Se la vita non ti offre un gioco che valga la pena giocare inventane tu uno nuovo!"
-Chiara da Treviso-



"Chi segue gli altri non arriva mai primo"
-Giulio da Torino-


inviaci le tue citazioni all'indirizzo info@sportiamoci.it

Aggregatore notizie RSS