image image image image
RECORD MONDIALE MARITTIMO DI VELOCITÀ
“Le tue scarpe al centro”
UN NUOVO STEMMA PER UNA NUOVA STORIA
Torino si riscopre elettrica

  • F1 2008 VS. F1 2018
    I progressi eccezionali che hanno caratterizzato la Formula 1 negli ultimi 10 anni...
  • PRESENTATO IN HAVAS L’ITALIAN BOWL 2018
    Con una conferenza stampa presso la Terrazza Havas a Milano, presentato questa...
  • LA FAUSTO COPPI OFFICINE MATTIO
    La maglia è… gialla! Presentata al Centro Incontri della Provincia (CN), la...
         

 

Cerca GiocatorePer accedere al servizio la registrazione è obbligatoria. Dopo potrai conoscere e comunicare con i giocatori/trici del tuo stesso livello per organizzare incontri sportivi, scambiare informazioni su tutte le discipline sportive.

Cerca ImpiantoPer inserire il tuo impianto/società/negozio inviaCi un e-mail con i tuoi dati a  info @ sportiamoci.it, sarà cura dei nostri collaboratori ricontattarVi

Nonostante la tragedia relativa alla morte improvvisa e trágica di Stefano Di Fiore, dramma che ha sconvolto la Rari Nantes Bogliasco, le ragazze della Combiline hanno vinto la prima partita del Campionato contro la Rari Nantes Florentia con il risultato di 12-7 (4-1; 3-3; 4-1; 1-2). Da segnalare i poker messi a segno da Viacava e Dufour, la tripletta di Canepa ed il gol di Boero.  Per la Florentia sei reti segnate da Sorbi ed una da Benvenuti.
Le superiorita’ numeriche:  Combiline Bogliasco3/4, tre rigori segnati ed uno sbagliato, RN Florentia 5/1 ed un rigore.
La formazione della Combiline Bogliasco: Falconi, Viacava, Rossi, Dufour, Lanzoni, Trucco, Secondi, Merega, Boero, Di Fiore, Canepa, Casareto, Millo. Allenatore Bettini


Ufficio Stampa Rari Nantes Bogliasco

I Block Devils vincono finalmente contro i Leoni nella grande sfida tra le seconde in classifica e si portano in vetta alla graduatoria in attesa delle gare di domani. Partita incerta e combattuta in tutti i parziali con i bianconeri di Kovac più cinici nei palloni decisivi. Tamburo e Tomassetti fanno faville. Segrate, nonostante la battuta d’arresto, si conferma compagine di rango e può recriminare per l’infortunio subito nel primo set dal regista Fabroni. Inizia bene la settimana di Perugia attesa mercoledì dal derby di coppa contro Castello -

SIR SAFETY PERUGIA-VOLLEY SEGRATE 1978 3-0
Parziali: 28-26, 25-23, 27-25
Durata Parziali: 33, 30, 33. Tot.: 1h 36’
SIR SAFETY PERUGIA: Daldello 1, Tamburo 18, Corsini 5, Tomassetti 13, Vujevic 9, Petric 10, Cesarini (libero), Belcecchi, Bucaioni 2. N.E.: Bartoli, Zamagni, Lattanzi, Fusaro (libero). All. Kovac, vice all. Fontana.
VOLLEY SEGRATE 1978: Fabroni 1, Van Den Dries 21, Alletti 6, Braga 5, Botto 12, Baranek 5, Pesaresi (libero), Pinelli, Russo 3, Canzanella 4, Caprotti (libero), Radunovic. N.E.: Preti. All. Ricci, vice all. Camperi.
Arbitri: Rossella Piana - Fabio Gini
LE CIFRE - PERUGIA: 6 b.s., 0 ace, 70% ric. pos., 39% ric. prf., 42% att., 9 muri. SEGRATE: 12 b.s., 2 ace, 62% ric. pos., 37% ric. prf., 41% att., 14 muri.

Leggi tutto...

ERG Priolo - Lavezzini Basket Parma 54 a 67 (24-40)

Partita senza storia a Priolo con un Lavezzini Basket Parma scatenato che annichilisce le siciliane sin dalle prime battute di gioco battendole alla fine per 54 a 67 e conquistando un importantissima seconda vittoria consecutiva in trasferta. Altri due punti d’oro in cascina. La formazione ai comandi di Mauro Procaccini parte con Franchini, Adriana, Corbani, Antibe e Kireta e lo fa col piede giusto. Pigiato al massimo sull’acceleratore ed in pochi istanti la compagine isolana è letteralmente travolta dai tiri di Adriana (per lei oggi il 75% da due e 12 rimbalzi!) e compagne. A metà della prima frazione di gioco Parma è già avanti per 0 a 18 grazie al bell’inizio di Kireta e Franchini. Il parziale si chiude sul tranquillo 11 a 24. Coach Santino Coppa ha iniziato il match col suo miglior quintetto disponibile: Buccianti, l’ex Bestagno, Cirov, Fabbri e Seino, ma la differenza dei valori in campo è evidente. La bulgara a disposizione di Procaccini, Slavcheva apre le danze con una splendida tripla al primo minuto del secondo mini tempo, supportata a breve da Narviciute. Ma è la “bomba” di Franchini al 15’ che segna il primo massimo vantaggio: 15 a 36, un più 21 che la dice lunga sul dominio gialloblù. Al riposo si va negli spogliatoi sul 24 a 40. Nella ripresa c’è spazio anche per le seconde linee e Narviciute ne è un fulgido esempio con 4 punti finali, ma è la conferma del valore del nuovo arrivo Sonja Kireta che da tranquillità all’ambiente. Al 24’ un buon momento per le padrone di casa capitanate dall’altra bulgara in campo Cirov: 29 a 45. Ma sarà un fuoco di paglia. Kireta è infermabile ed all’ultimo miniriposo ci si ritrova ancora con un vantaggio di 21 punti: 35 a 56.  L’ultimo periodo è poco più di una formalità. Al 37’ siamo sul 46 a 62 e la contesa si chiude sul 54 a 67 già citato. La miglior marcatrice per il Lavezzini della partita di quest’oggi è Nicole Antibe con 14 punti e coi 20 di valutazione sarà anche la MVP, anche se Kireta la segue ad una sola lunghezza e con 11 punti sul campo oltre a 2 stoppate ed a 11 rimbalzi. Per l’Erg è Seino con 15. Narviciute è uscita anzitempo per aver raggiunto i 5 falli. In doppia cifra arriva anche la capitana Franchini con 10 segnature 3 assist. Purtroppo le contemporanee vittorie delle dirette avversarie Sesto, Como, Faenza e Lucca non smuovono la classifica. Le parmigiane restano seste a pari merito con le romagnole.

Domenica prossima il Lavezzini tornerà al PalaCiti per ospitare il GMA Pozzuoli. Ottima occasione per infilare tre vittorie consecutive e consolidare l’ingresso ai playoff.

Ufficio Stampa
A.S.D. Basket Parma

LE IONICHE SI ASSICURANO IL DERBY PER 8-4
VITTORIA CHE LA SOCIETA’ DEDICA A FRANCESCO FRIULI

Se qualcuno avesse detto che l’Italcave Real Statte fosse prima da sola dopo due turni di ritorno visto il calendario sicuramente si sarebbe parlato di risultato importante e prestigioso. E così si può dire alla tredicesima giornata del campionato di serie A di calcio a 5 femminile. L’Italcave è prima davanti a tutti, due punti in più rispetto alla Lazio seconda in classifica e prossima avversaria, 3 sulla Virtus Roma che cade a Salandra contro l’Ita. Decide la tripletta di D’Ippolito, doppietta di Convertino, e i gol di Bianco, Dipierro e Nicoletti. Monaco, Porcelli, Soldano e Caputo firmano le quattro marcature daune. Poi il pensiero speciale che la società e la squadra ha voluto dedicare al proprio addetto stampa.

Leggi tutto...

FACEBOOK

Newsletter



" Se la vita non ti offre un gioco che valga la pena giocare inventane tu uno nuovo!"
-Chiara da Treviso-



"Chi segue gli altri non arriva mai primo"
-Giulio da Torino-


inviaci le tue citazioni all'indirizzo info@sportiamoci.it

Aggregatore notizie RSS